Gold Metal Fusion
AttualitàIn Primo Piano

Cilento, Ferrovie dello Stato chiude accesso a terreni privati e stazione. È polemica

Un cancello apposto dalle Ferrovie sbarra accesso a terreni privati ed alla stazione

RUTINO. Ferrovie dello Stato ha chiuso con un cancello l’accesso alla stazione ferroviaria di Rutino e al sottopassaggio dal quale si accede ad alcuni terreni privati. La stazione è abbandonata in quanto agli inizi degli anni ’90 ne fu decretata la chiusura: il treno passa ma non effettua fermata. Il luogo è stato quindi progressivamente abbandonato e utilizzato per scaricare rifiuti, alcuni dei quali anche pericolosi. A denunciare il fatto è Giuseppe Rotolo, capogruppo di minoranza in consiglio comunale che accusa l’Ente di aver apposto tali cancelli «sicuramente perché si vuole nascondere il degrado in cui versa il fabbricato della ex stazione». Rotolo non ci sta e attacca Ferrovie dello Stato definendo quanto fatto un sopruso ai danni dei residenti: «Non si può chiudere un passaggio utilizzato per accedere a terreni di proprietà – spiega – come non possono chiudere la strada di accesso alla stazione dopo che per sessant’anni è stata utilizzata dalla comunità. Per la legge dell’usucapione la stessa è da considerarsi bene comune. Il dovere di Ferrovie dello Stato – aggiunge – è quello di sistemare lo stabile e fittarlo, così come fanno per le gallerie, o abbatterlo e riportare l’area ad uno stato di decoro urbano». Infine Rotolo e il suo gruppo, composto da Rosalia Mautone e Carmine Crisci, hanno chiesto al Sindaco facente funzioni Michele Ferraro «di intervenire immediatamente per salvaguardare i diritti dei cittadini e del comune. Rutino – conclude – non può essere un territorio dove chiunque arrivi pensa di poter fare quello che vuole».

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito