Tolomeo
AttualitàIn Primo Piano

Una borsa di studio in ricordo Francesco Cetrola, il marinaio morto nella tragedia del porto di Genova

L’iniziativa è rivolta agli studenti dell’istituto “Leonardo Da Vinci” di Sapri

SAPRI. Una borsa di studio per ricordare Francesco Cetrola, il Primo Maresciallo della Capitaneria di Porto di Genova, originario di Santa Marina, deceduto nel 2013, nel crollo della Torre Pilota del Porto. E’ questa l’iniziativa della famiglia che ha deciso di mettere a disposizione dei fondi per gli studenti dell’Istituto Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci” di Sapri, istituto scolastico presso cui il compianto Primo Maresciallo aveva conseguito il Diploma. La borsa di studio, rivolta agli studenti dell’Indirizzo Nautico – triennio- intende ricordare i valori di dedizione, altruismo, applicazione, rispetto, che distinguevano il carattere e la personalità di Francesco Cetrola, nel lavoro e nella vita.
Verrà assegnata, ogni anno, nel mese di giugno, attraverso l’esame delle candidature avanzate dai consigli delle classi interessate, sulla base delle motivazioni espresse dai medesimi consigli.
Sarà poi una Commissione, nominata e presieduta dal dirigente scolastico, con la presenza della famiglia, a deliberare l’assegnazione, tenendo anche conto, in caso di equivalenza di giudizi, delle situazioni personali degli alunni coinvolti.
La presentazione della Borsa di Studio, del valore di 500 euro, si svolgerà sabato 10 dicembre 2016 alle ore 10.30 presso l’aula di Fisica dell’Istituto Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci” di Sapri, alla presenza della famiglia di Francesco Cetrola, degli studenti dell’indirizzo Nautica con i loro genitori, di autorità scolastiche e civili, dei Sindaci di Santa Marina, Giovanni Fortunato e di Sapri, Giuseppe Del Medico.

Tags

Ti potrebbero interessare