Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Serie D: Gelbison con il Manfredonia per rimanere in alto

Serie D: Gelbison con il Manfredonia per rimanere in alto

Assente Giordano. Non ci sarà Pecora, ceduto all’Ebolitana.

Assente Giordano. Non ci sarà Pecora, ceduto all’Ebolitana.

La prima settimana di dicembre apre la fase finale del girone H del campionato di Serie D. La Gelbison di mister Pepe, che torna in panchina, dopo aver scontato la squalifica di due giornate e la sconfitta nello scontro diretto di Roma contro il Trastevere, affronterà il Manfredonia ora allenato da Catalano, allo stadio Morra. I garganici sono una squadra che possono finora essere considerata la delusione del girone, dopo aver collezionato più sconfitte che vittorie (6) e che dispongono di un rendimento piuttosto scadente in trasferta, appena 7 punti per i biancazzurri, sui 17 conquistati sinora. Una squadra che nonostante i numeri non eccezionali, è amante del calcio offensivo, sebbene Catalano sia un tecnico che fa giocare la squadra in modo leggermente più prudente rispetto al predecessore Vadacca, e ciò è dimostrato dai 23 gol segnati, terzo miglior attacco che si pregia di un giocatore importante come Malcore autore di 6 reti sinora. La difesa però è piuttosto un colabrodo, con i suoi 23 gol subiti: solo Daunia e Cynthia hanno fatto peggio. E’chiaro quindi che in questa gara le punte della Gelbison possono convogliare a nozze dato i centrali garganici piuttosto lenti e statici. Con la cessione di Pecora (finito all’Ebolitana) la squadra può perdere un po’di geometrie a centrocampo, ma la gara col Manfredonia può essere quella adatta per Yeboah. Le sue incursioni possono risultare temibili per la difesa sipontina. A centrocampo mancherà anche Giordano espulso domenica scorsa. La new entry è Donato Iuliano, promettente regista scuola Benevento, ma i vallesi hanno acquistato anche Luigi Rizzo ex giocatore di Juve e Vicenza.

La gara con i pugliesi serve alla Gelbison per rimanere agganciata al treno di testa, alla luce del fatto che le avversarie di vertice affrontano tutte partite piuttosto agevoli: in particolar modo il Gravina in casa con il Cynthia e la Nocerina contro il Ciampino; mentre solo il Trastevere potrebbe incontrare qualche difficoltà con il Nardò. Domenica alle ore 14,30 l’incontro del Morra sarà arbitrato da Luigi Catanoso di Reggio Calabria. Assistenti Roberto Basile di Crotone e Najib Lafandi di Locri.

Correlati

Popolari

Top