Cilento: salvi altri due uffici postali

Consiglio di Stato ribalta la decisione del Tar

ASCEA. Ancora buone notizie per gli uffici postali del territorio. Il Consiglio di Stato ha confermato che anche le poste di Mandia e di Terradura (frazioni del Comune di Ascea) rimarranno aperte. Era stato il comune a ricorrere ai giudici per evitare la soppressione degli sportelli considerati i disagi che la loro chiusura avrebbe causato ai residenti delle due frazioni, soprattutto i più anziani. Dopo un primo ricorso non accolto dal Tar, il comune rappresentato dall’avvocato Marcello Feola si è rivolto al Consiglio di Stato che ha riconosciuto la legittimità della richiesta. “Si tratta ulteriore risultato a tutela di un servizio essenziale per i cittadini delle due frazioni di Ascea”, ha commentato l’avvocato Feola.

Nei giorni scorsi i giudici avevano “salvato” anche gli uffici di Camerota (fraz. Lentiscosa), Gioi (fraz. Cardile), Montesano sulla Marcellana (Arena Bianca), Orria (fraz. Piano Vetrale), Laurino (fraz. Villa Littorio), Vallo della Lucania (fraz. Pattano), Palomonte (fraz. Perrazze), Montano Antilia (Massicelle e Abatemarco), Morigerati (fraz. Sicilì) e Centola (fraz. Foria e San Nicola di Centola), Pisciotta Marina e Caprioli.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!