Sp184 a rischio frana: paura per la strada che conduce a Trentova | FOTO

I cittadini chiedono interventi: l’arteria presenta buche e avvallamenti. Anche i lampioni sono inclinati

AGROPOLI. Desta preoccupazione lo stato in cui versa la Sp184, ovvero la strada che da via San Francesco conduce a Trentova. La carreggiata presenta in più punti buche e avvallamenti, così come il marciapiede dove finanche i lampioni risultano pericolosamente inclinati. In un punto dell’arteria, nei pressi di una curva, l’asfalto e parte del muro di contenimento hanno ceduto. I cittadini chiedono immediati interventi e temono che il fenomeno franoso possa determinare disagi, come già avvenuto nel 2005 quando la Sp184 rimase interdetta al traffico veicolare per diversi mesi.

Da allora sono stati compiuti diversi interventi, gli ultimi nel 2009. I lavori più consistenti portano al rifacimento del muro di contenimento della strada in cemento armato, dei marciapiedi e del manto stradale. Ora, però, i cittadini temono che la situazione possa nuovamente degenerare. “Se oggi chiudessero questa strada al traffico si registrerebbero notevoli disagi – evidenzia un residente – considerato che è la principale via per raggiungere il porto soprattutto per i camion e gli altri mezzi che si occupano del varo delle imbarcazioni”. “Se poi la chiusura avvenisse d’estate – conclude – i disagi sarebbero ancora più notevoli”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.