Agropoli, nasce l’alternativa civica. Ieri primo incontro pubblico | VIDEO

Fermento in vista della campagna elettorale. L’opposizione si organizza.


AGROPOLI. E’ nata ufficialmente l’alternativa civica all’attuale amministrazione comunale. Ieri il primo appuntamento pubblico presso l’oratorio Santa Maria delle Grazie. In realtà non si è trattato di una presentazione ufficiale delle tre liste che concorreranno alle prossime amministrative (Agropoli Libera, Agropoli al Centro e La Nostra Agropoli), bensì di un momento di confronto, o meglio di sfogo, per i cittadini insoddisfatti dell’attuale governo cittadino. L’appuntamento, organizzato dai consiglieri di minoranza Agostino Abate, Emilio Malandrino e Vito Rizzo, era finalizzato proprio ad ascoltare le istanze delle cittadinanza sulla base delle quali costruire poi un programma e un percorso politico condiviso.

Presenti tanti agropolesi che hanno manifestato il loro malcontento per la gestione della città. Tra gli argomenti maggiormente oggetto di discussione l’ospedale, il mercato, il Lido Azzurro e la scarsa manutenzione e cura del territorio. All’incontro hanno partecipato anche vari esponenti politici della città che andranno a sostenere la proposta dell’alternativa civica come Aldo Romano (Sel), Roberta Morrone (Ass. Altra Giustizia), Carmine Parisi (Azione Civile) e Bruno Mautone (sindaco negli anni ’90).

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.