Il grande clarinettista Palermo e il direttore Vigorito aprono la 1a Stagione Concertistica

Il primo concerto lunedì 17 ottobre al Teatro “La Provvidenza” di Vallo della Lucania

Si apre alla grande, con uno dei più importanti clarinettisti del panorama internazionale, Calogero Palermo, la prima Stagione Concertistica presso il teatro “La Provvidenza” di Vallo della Lucania. A tagliare il nastro, lunedì 17 ottobre, alle ore 21, accanto al clarinettista Palermo, la South Chamber Orchestra diretta dal Maestro Franco Vigorito e composta da musicisti appartenenti a importanti orchestre, fra cui l’Accademia di Santa Cecilia, il Teatro San Carlo e il Teatro dell’Opera. Considerata una delle migliori orchestre da camera italiana, la South Chamber Orchestra ha al suo attivo importanti collaborazioni con artisti di fama internazionale, tra cui Peter-Lukas Graf e Irene Veneziano. Il suo repertorio spazia dal Barocco, al Classico, al Romantico, sino ad arrivare al Novecento. In programma per lunedì 17 la sinfonia n. 5 in Sib maggiore D 485 di F. Schubert, il concerto per clarinetto e orchestra in La maggiore K. 622 di W. A. Mozart e la sinfonia de’ La scala di seta di G. Rossini. Al concerto del 17 ottobre seguirà quello dell’8 novembre prossimo, in cui ad esibirsi sarà il chitarrista e compositore di flamenco Riccardo Ascani che, con il Flamenco Jazz Chillout Quartet, porterà in scena “Oceani”. La stagione concertistica del teatro La Provvidenza – iniziativa ideata e promossa dal direttore artistico Franco Vigorito, con la collaborazione di Edizioni Musicali Vigor Music, la Direzione Didattica Statale di Vallo della Lucania, il Miur e Musicantando Scuola – continuerà con altri cinque concerti fino al marzo 2017. CALOGERO PALERMO Primo clarinetto presso la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, è considerato tra i più importanti clarinettisti del panorama internazionale. Ha ricoperto il ruolo di primo clarinetto presso l’Orchestra del Teatro “V. Bellini” di Catania, presso l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e presso l’Orchestra National de France. Svolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in diversi paesi del mondo, collaborando con prestigiosi direttori come Kurt Masur, Riccardo Muti, Valery Gergiev, Sir Colin Davis, Yuri Temirkanov, Daniele Gatti, John Eliot Gardiner e tanti altri. È autore del testo didattico “Soli d’orchestra” per clarinetto con accompagnamento pianistico. Viene regolarmente invitato nelle giurie dei più importanti concorsi internazionali per clarinetto. Calogero Palermo suona con clarinetto Buffet Crampon modello RC Prestige. FRANCO VIGORITO Flautista e direttore d’orchestra, si è diplomato presso il Conservatorio di Musica di Salerno con il massimo dei voti e la lode. Nel corso della sua carriera ha tenuto concerti in molte città italiane ed europee. Sia in qualità di solista che di direttore ha tenuto concerti con le più grandi orchestre internazionali, fra cui l’Orchestra Femminile Italiana di Venezia, l’Orchestra della RTV della Moldavia, l’Orchestra, la Camerata Romanica di Cluj (Romania), l’Orchestra Filarmonica del Teatro lirico di Craiova (Romania); Orchestra “G. Rossini”; Brass Chamber Orchestra e Sorrento Sinfonietta Orchestra. Ha inciso per la Rai, edizioni Paoline, Armelin, Bongiovanni capolavori in prima registrazione assoluta. Dedicatario di molte composizioni moderne in prima esecuzione. È fondatore e direttore editoriale della VigorMusic, la più importate casa editrice per flauto in Italia. Collabora con i Prof. d’orchestra del Teatro “S. Carlo” di Napoli. Collabora inoltre con “I Fiati di Parma” e nel 2015 ha diretto, in prima esecuzione italiana, il concerto in re maggiore di N. Jommelli con la solista Irene Veneziano. Nel 2014 e 2015 ha tenuto diversi concerti in duo con il grande flautista Peter-Lukas Graf. Abbiamo incontrato il M° Franco Vigorito e ne abbiamo approfittato per chiedergli della sua attività artistica. Maestro, Lei che è considerato uno dei musicisti più completi come coniuga l’attività flautistica a quella direttoriale? Alla base c’è molto lavoro e, soprattutto, una forte passione per la musica. Ho sempre desiderato suonare il flauto traverso e la direzione mi ha sempre affascinato sin dai primi anni di studio anche se poi la “bacchetta” l’ho presa dopo molti anni. Lei è originario di Piaggine, un paese del Cilento interno. Quali difficoltà ha incontrato a spostarsi per studiare? Tantissime. Mi alzavo alle quattro di mattina per prendere l’autobus che mi conduceva a Salerno una volta a settimana. Poi frequentavo le scuole superiori in un paese limitrofo e dovevo centellinare il tempo per lo studio. Iniziavo alle sei di mattina per poi proseguire la sera. Questo per sette giorni la settimana. Come si è appassionato al flauto traverso? La passione mi è venuta alle scuole medie suonando il flauto dolce ma è stato alle scuole superiori che ho chiesto a mio padre di farmi studiare il flauto traverso. I suoi genitori erano felici della sua scelta? All’inizio non tanto anche perché non vedevano un futuro. Diciamo che mi accontentavano in quanto a scuola non davo preoccupazioni per il profitto. Veniamo alla stagione concertistica di cui lei è anche il direttore artistico. Come ha scelto gli artisti? Ogni direttore artistico cerca di poter ospitare il meglio. Oltre al M° Palermo avremo il Quartetto d’archi del Teatro Alla Scala, I Fiati di Parma, il flautista Giuseppe Nese che è originario di Vallo della Lucania. Una serata particolare sarà dedicata lal flamenco con uno dei maggiori interpreti Riccardo Ascani. Ma il momento più bello per me è il concerto del 2 dicembre con la WindSchoolOrchestra formata dai 100 migliori allievi dei licei musicali di Vallo della Lucania, Sapri, Agropoli, Salerno ecc. che sarà impegnata in un bellissimo programma tutto dedicato alle colonne sonore. Ci tenevo molto che i nostri ragazzi, e di questo devo ringraziare i colleghi, avessero una vetrina importante dove potessero essere protagonisti. Oltre ai concerti ci sono le Masterclass e i concerti didattici. Certamente. E’ un aspetto molto importante della stagione. Il M° Palermo nei giorni 18 e 19 Ottobre terrà una Masterclass che vede la presenza di oltre trenta allievi. Negli stessi giorni ci sarà la masterclass di flauto traverso del M° Peter-Lukas Graf, uno dei più grandi flautisti e didatta di tutti i tempi e che due anni fa è già stato qui a Vallo della Lucania. Poi devo ringraziare tutti gli artisti che hanno dato la disponibilità a tenere dei concerti di mattina per le scuole del territorio le quali non si sono lasciate sfuggire questa grande opportunità.