Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Cultura

Il Tuffatore torna a “casa” il 6 ottobre

Il Tuffatore torna a “casa” il 6 ottobre

Restaurata la sala “Mario Napoli” che ospita il prestigioso reperto

Restaurata la sala “Mario Napoli” che ospita il prestigioso reperto

Dopo oltre un anno, la famosa Tomba del Tuffatore tornerà ad essere esposta nel Museo Archeologico Nazionale di Paestum. I visitatori potranno ammirarla di nuovo a partire dal 6 ottobre. La pregiata lastra di copertura che ha reso la tomba famosa in tutto il mondo, è stata esposta, a partire dalla scorsa estate, all’Expo di Milano, nell’ambito della mostra “Natura, mito e paesaggio dalla Magna Grecia a Pompei”. Terminato l’Expo, a partire da febbraio scorso la Tomba del Tuffatore è stata esposta a Napoli, nell’ambito della stessa mostra. Ora finalmente, il Tuffatore tornerà nella sua sede, da cui manca da oltre un anno. Un periodo di tempo durante il quale i visitatori del parco archeologico e del museo di Paestum, non hanno potuto ammirare il più noto dei reperti custoditi nel museo. E nel frattempo la sala Mario Napoli, che ospita le lastre della tomba, è stata sottoposta ad un intervento di restyling.

La Tomba del Tuffatore, risalente al 480-470 a.C., è uno dei pochi capolavori dell’arte funeraria arrivati fino a noi. E’ la seconda volta che la Tomba del Tuffatore è andata in trasferta. La prima volta avvenne nel 1996, quando fu portato a Palazzo Grassi, a Venezia, alla mostra sui Greci d’Occidente.

Correlati

Top