Montella PrismArredo
AttualitàIn Primo Piano

Velia Romana: la Legio I Italica al parco archeologico

Il parco archeologico di Velia ospiterà la Legio I Italica

Conto alla rovescia per Velia Romana, l’evento di ricostruzione storica che – dopo il successo dello scorso anno – vedrà nuovamente il Parco Archeologico di Elea-Velia ospitare la Legio I Italica nelle giornate del 24 e 25 settembre.
Nel più rigoroso rispetto filologico delle fonti storico-documentarie, i legionari romani saranno impegnati nella vita da campo, a svolgere esercitazioni e a presiedere alle funzioni religiose e alle cerimonie militari.
All’interno dell’accampamento mobile – un vero e proprio campo di ricostruzione, ricerca e sperimentazione, allestito per l’occasione all’ingresso del parco – si svolgeranno le attività didattiche, rivolte alle scuole e ai cittadini.
I laboratori riguarderanno la cucina nel mondo romano, il bagaglio del legionario, la medicina militare, la strumentazione topografica, la scienza, l’astronomia e la religione, unitamente ad ambiti di natura più strettamente civile quali la cosmesi e la tessitura.
Nella serata di sabato 24 settembre, all’interno dell’area archeologica – aperta fino alle 24:00 in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal MiBACT – particolarmente suggestivo il rito della “danza dei Salii”: la danza che i sacerdoti Salii dedicavano al dio Marte per invocare la protezione dei campi, dei contadini e del bestiame in tempo di guerra.
L’evento è organizzato dal Comune di Ascea – in collaborazione con la Pro Loco, il Gruppo Archeologico Velino e l’associazione Terra Mia! – ed è realizzato dalla Legio I Italica, associazione di archeologia sperimentale che, sin dal 1996, si occupa di rievocare e ricostruire la figura del legionario nella sua essenza umana e antropologica di cittadino, attraverso molteplici attività didattiche, svolte nella realistica cornice di un accampamento militare romano (castra).

Tags
Continua dopo la pubblicità

Vince Esposito

Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e specializzata in Geogiornalismo - Conoscenza e Comunicazione del Territorio all’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, è Responsabile Scientifico della Biblioteca della Fondazione Alario per Elea-Velia Onlus di Ascea, nonché Project Director e referente Trinity College London del laboratorio linguistico English Key della stessa Fondazione. Appassionata di scrittura fin dalla tenera età, da anni si dedica alla valorizzazione e promozione del territorio cilentano, come operatore culturale e collaboratrice di testate locali. Nel 2014 entra nella redazione di Info Cilento, dove riesce a confrontarsi con professionisti di settore ma, soprattutto, con persone dall’alto profilo umano.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it