Sisma Centro Italia, Pro Loco dona 1500 euro alla Croce Rossa

La somma è stata donata per aiutare le popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia

blank

RUTINO. Il terremoto in Centro Italia, oltre ad avere fatto numerose vittime, ha colpito anche i cuori degli italiani. In tanti si sono e si stanno prodigando per dare il proprio contributo. C’è chi è partito alla volta dei centri colpiti e chi invece ha preferito dare un aiuto economico. Quest’ultimo è il caso della Pro Loco “Cortazzo” di Rutino, giovane e frizzante associazione sempre molto attiva sul territorio. Una delle creature più famose della Pro Loco “Cortazzo” è la Sagra ‘ra Zeppula Cilentana che si svolge ogni anno ad agosto. Anche per il 2016, la manifestazione enogastronomica h fatto registrare un successo e grandi numeri in fatto di presenze. Dopo il sisma del 24 agosto, l’intera Pro Loco, col presidente Maurizio Moschillo, non ci ha pensato due volte e ha deciso di effettuare una donazione per i terremotati dai proventi della sagra. Ben 1500 euro la somma devoluta in beneficenza.

Le possibilità erano tante ma la scelta è ricaduta sulla Croce Rossa. «È un’organizzazione che ormai è diventata una garanzia – spiega Moschillo – eravamo tutti d’accordo sul donare del denaro e non potevamo non farlo in favore della Croce Rossa. Una scelta presa anche perché nel nostro comune è presente una piccola sede dell’organizzazione umanitaria e conosciamo gli sforzi che ogni giorno tutti i volontari mettono nelle loro opere».

 

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Arturo Calabrese

Appassionato di giornalismo dai tempi del liceo, si occupa di cultura ed eventi, non disdegnando la cronaca e l'attualità. Per InfoCilento conduce programmi televisivi. È collaboratore del quotidiano "la Città", di televisioni locali e del blog #mifacciodicultura. Laureando in beni culturali impiega il poco tempo libero nel volontariato con la Fondazione Telethon

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it