Tolomeo
In Primo PianoSport

Serie B: Salernitana e Novara a confronto

Domani la Salernitana impegnata al ‘Silvio Piola’ di Novara

Alla vigilia del match del “Silvio Piola” di Novara sono tante le attese per la squadra di Mister Sannino chiamato, già alla terza giornata, ad una prima prova del nove. I due ottimi pareggi di Spezia ed in casa con l’Hellas hanno dato grande fiducia alla truppa granata che proveranno ad impostare la partita sotto il loro controllo. Negli ultimi giorni d’allenamento confermato il modulo 3-5-2 con difesa immutata, Rosina tuttofare a centrocampo e con possibilità di svariare sulla trequarti avversaria; inamovibile Vitale sulla fascia sinistra dopo l’ottima prestazione di domenica scorsa ed attacco blindato con il duo Coda-Donnarumma, quest’ultimo chiamato a riscattarsi dopo le recenti prestazioni non positive.
In casa Novara Boscaglia deve fare a meno dell’esperto Bolzoni e di Andrea Mantovani; Da valutare le condizioni del centrale difensivo scuola Juve danese Magnus Troest. Recuperato invece l’esterno polacco Kupisz che nella stagione appena trascorsa mise in difficoltà la difesa granata ai tempi della sua militanza nel Brescia.
Nell’ultimo precedente precedente al “Piola” la partita terminò 1-1 con Gatto che recuperò il risultato al fotofinish permettendo alla squadra, allora guidata da Menichini, di guadagnare un punto d’oro per il raggiungimento dei play-out.

Salernitana e Novara sono anche due società molto diverse: i piemontesi hanno investito negli anni ingenti capitali per creare ed ottimizzare le proprie strutture d’allenamento e giovanili, con Novarello che è il fiore all’occhiello della società del Presidente Massimo De Salvo. Anche il calciomercato viene affrontato in modo differente, con gli azzurri che hanno creduto sempre in giovani di belle speranze supportati da qualche giocatore esperto e di categoria, consentendo così, di ottenere una delle età medie più basse della cadetteria (24,1 anni).

Tags

Ti potrebbero interessare