Tolomeo
In Primo PianoSport

Salernitana, buon pareggio all’esordio

Discreta prestazione dei granata specie nel primo tempo. Subito in gol Rosina, all’80’ pareggia Nenè. Finisce 1-1 al Picco di La Spezia.

Lo stadio ”Picco” di La Spezia si conferma tabù per i granata che non vincono in terra ligure dalla stagione 1948-49. Una trasferta che si preannunciava ostica non solo per il campo difficile, ma anche per la qualità dei bianconeri di Di Carlo, accreditata da molti come possibile di piazzamento playoff. La Salernitana, tuttavia, autrice di una buona prestazione, specie nel primo tempo, porta via un buon pareggio per 1-1 all’esordio in questo campionato di Serie B. Prima del fischio d’inizio, minuto di raccoglimento per le vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia, poi si parte. I granata si mostrano subito più in palla degli avversari, e passano dopo 20 minuti meritatamente in vantaggio. Dalla tre quarti campo Zito con l’esterno mette un pallone al centro dell’area di rigore, l’ex Sciaudone la svirgola, la palla giunge a Coda che a rimorchio serve Rosina il quale dal limite scaglia in drop (tiro deviato da un difensore spezzino) il pallone alle spalle di Chichizola. Primo gol in campionato per il trequartista ex Torino e Bari, che bagna con la marcatura l’esordio in maglia granata. Giocatore fortemente voluto da Sannino, con tanto di maglia numero 10 e fascia di capitano. Lo Spezia prova a reagire con un corner basso di Migliore, ma il sinistro di Piccolo finisce alto sulla traversa di Terracciano. Poi è la Salernitana a sfiorare il raddoppio con Donnarumma che riceve un lancio appena dopo la metà campo, ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Questa sarà l’ultima occasione della prima frazione di gara. Nella ripresa decisamente meglio lo Spezia che sfiora il pareggio: centro di Piccolo su calcio di punizione defilato, ed è Sciaudone il primo ad arrivare sul pallone dal limite dell’area, il suo destro finisce contro la traversa, sul successivo colpo di testa a porta sguarnita è Zito a salvare sulla linea, anche se l’arbitro ha segnalato il fuorigioco. Ancora Spezia pericolosa con la punizione dell’ex Cagliari Nenè, il suo fendente si abbassa improvvisamente, ma Terracciano è bravo a metterla in calcio d’angolo. Il forcing dei liguri a 10 minuti dalla fine trova lo sbocco giusto. Ancora un corner di Piccolo, Nenè è completamente solo al centro dell’area e di destro trafigge Terracciano che ha più di qualche responsabilità sul gol incassato dai granata. Lo Spezia potrebbe anche vincere la partita se il pallonetto di Iemmello, servito ottimamente da Nenè, non si spegnesse di pochissimo a lato dopo l’uscita del portiere granata.Il risultato non cambierà più, finisce 1-1 al Picco di La Spezia. Una buona Salernitana che ha retto tutto sommato bene il campo, specie nella prima frazione. Il ds Fabiani in questi giorni sta lavorando per puntellare l’organico specie dietro. Sempre caldi i nomi di Fausto Rossi e di Munari, mentre per Donnarumma sembrano affievolirsi le sirene del Palermo. Staremo a vedere nei prossimi giorni.

Tags

Ti potrebbero interessare