Hotel Royal Paestum
Costabile Spinelli candidato al Senato
Costabile Spinelli candidato al Senato
Attualità

Torchiara: successo per la seconda serata di festAmbiente

Torchiara: successo per la seconda serata di festAmbiente

Va in archivio la seconda delle tre serate della edizione pilota di festAmbiente Alto Cilento

Va in archivio la seconda delle tre serate della edizione pilota di festAmbiente Alto Cilento

TORCHIARA. Nella seconda serata dell’evento festAmbiente promosso dal locale circolo di Legambiente “Ancel Keys”, è stato presentato il volume “CAmpania, la Terra dei Cuochi”. Si tratta di un libro che contiene ricette di tutta la Campania, preparate da esperti e famosi chef. Alcune di esse arrivano direttamente dal Cilento.

“Campania, la Terra dei Cuochi” parte già dal titolo ad avere una forte connotazione: quella di essere una provocazione nei confronti del termine “terra dei fuochi” che tanto male ha fatto alla Campania. Presso il ristorante “Terramia” hanno parlato del libro e della possibilità di sviluppo del Cilento attraverso l’agricoltura Valerio Calabrese, responsabile del settore per la sezione regionale di Legambiente, Daniela Palma, dirigente dell’istituto scolastico Ferrari di Battipaglia e varie aziende del territorio: Paola De Conciliis – Azienda De Conciliis di Prignano C.to, Antonio Longo – Azienda Santomiele di Prignano C.to, Massimo Ambrosio – Azienda Fattoria Ambrosio di Castelnuovo C.to, Germano Monzo – Azienda PietraBianca di Casalvelino e Betti Iuorio – Azienda CaseBianche di Torchiara. A moderare l’incontro il giornalista Arturo Calabrese.

«Il Festival vuole andare come tantissime iniziative in questo periodo nel Cilento a promuovere e valorizzare il territorio ma con un ottica completamente diversa, quella del “sogno” – spiega Adriano Maria Guida, presidente del circolo – “sono sempre i sogni a dare forma al mondo,sono sempre i sogni a fare la realtà” canta Ligabue… Sognare un posto diverso, un Cilento diverso, vuole rappresentare la nostra voglia di rigenerarci e di cambiare, con la consapevolezza della straordinarie potenzialità che ha il nostro territorio. Partendo da questo presupposto nei tre nei tre giorni del festival si parlerà di turismo, cibo, agricoltura e solidarietà. Basi essenziali su cui costruire insieme l’era del cambiamento che come circolo stiamo portando avanti nell’Alto Cilento e non solo! Concludo invitandovi personalmente a festAmbiente per conoscere la straordinarietà della nostra associazione e capacità nel far diventare possibile l’impossibile. Concludo facendo un appello, chiedendo a quanti fossero interessati di farsi avanti e darci una mano in questo ambizioso progetto, affinché queste mie parole diventino fatti concreti»

Correlati

Popolari

Top