Hotel Royal Paestum
Costabile Spinelli candidato al Senato
Costabile Spinelli candidato al Senato
Attualità

‘Azioni, Immagini dell’inconscio, Sogno’: ad Agropoli la personale di Pietro Sellitti

‘Azioni, Immagini dell’inconscio, Sogno’: ad Agropoli la personale di Pietro Sellitti

La mostra resterà aperta ai visitatore, ad ingresso libero, fino al 31 agosto

La mostra resterà aperta ai visitatore, ad ingresso libero, fino al 31 agosto

‘Azioni, Immagini dell’inconscio, Sogno’ è il nome della mostra personale di pittura dell’artista Pietro Sellitti, promossa dall’Assessorato alle Politiche per l’Identità Culturale della Città di Agropoli, inaugurata mercoledì 3 agosto presso le sale espositive del Palazzo Civico delle Arti di Agropoli, in via Pisacane. L’esposizione antologica, con particolare attenzione all’ultimo periodo produttivo dell’artista, consta di circa trenta quadri e tre sculture. Alla serata inaugurale, che ha visto un copioso afflusso di pubblico, sono intervenuti, oltre al pittore, il giornalista di Artes Vincenzo Pepe e il critico d’arte nonché curatrice della mostra Antonella Nigro, la quale dopo aver illustrato le opere figurative dell’artista, riguardo all’informale di Sellitti ha detto: ‘L’artista operando attraverso modalità e tecniche non progettate nei loro effetti e risultati finali, propone un’astrazione gestuale lasciando che la parte inconscia della psiche si esprima. Egli parla e illustra d’immagini dell’inconscio e sogni e lo fa attraverso un genere pittorico a lui particolarmente congeniale poiché, nella sua carica irrazionalistica, l’action painting si riallaccia al Surrealismo, per la valorizzazione dell’onirico, ed anche all’Espressionismo, per la forza dell’immagine come manifestazione diretta del profondo. I mezzi tradizionali di espressione, la linea, il colore, la figura perdono il loro significato e assume importanza l’atto del dipingere, da interpretare come estensione diretta sul quadro dell’esperienza dell’artista’.
La mostra resterà aperta ai visitatore, ad ingresso libero, fino al 31 agosto 2016, tutti i giorni eccetto il lunedì, dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 18.30 alle 23.00.

Correlati

Popolari

Top