Cinghiali devastano raccolti, l’allarme degli agricoltori: ‘Necessari interventi’

Ingenti i danni ad un allevamento bufalino, allarme degli agricoltori: non è possibile rimanere inermi

Quattro ettari di piantagioni di mais completamente distrutti. E’ quando ha scoperto un imprenditore bufalino di Altavilla Silentina che impotente si è visto danneggiare gran parte delle sue coltivazione da un gruppo di cinghiali, una trentina, che ha devastato i campi. Il fatto è accaduto a Borgo Carillia con un danno notevole e irreparabile che sfiora i diecimila euro più i costi necessari per acquistare il foraggio per i capi bufalini. L’episodio, denunciato anche dalle associazioni di categoria, non ha mancato di suscitare polemiche rialzando l’attenzione sul problema dei cinghiali. “Sono necessari interventi, questi animali aumentano anno per anno considerevolmente, non è possibile rimanere inermi”, denuncia un agricoltore.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.