Affare Fatto
Politica

Continua il botta e risposta tra Malandrino e Alfieri

AGROPOLI. Prosegue il botta e risposta tra il sindaco Franco Alfieri e il consigliere di minoranza Emilio Malandrino. Quest’ultimo aveva chiesto maggior impegno per affrontare le problematiche del territorio, a cominciare dalla questione ospedale, evitando “inutili passerelle”.
La replica del primo cittadino agropolese non si è fatta attendere. Alfieri ha parlato stizzito di minoranza allo sbaraglio.

“Gentile Avv. Alfieri, Sindaco di Agropoli con sbornia da stress di fine mandato e, spero, senza riproposizioni – scrive il consigliere Malandrino – come sempre noto una differenza di stile tra chi scrive e colui che ha , in maniera frettolosa ed irata , risposto. Puntualmente, come sempre, conferma la solita ed immancabile arroganza, prepotenza e grettezza politica perché, forse, toccato nel profondo da qualche senso di colpa”.
“Si arrabbia così tanto – aggiunge – d’altronde accade da un po’ di tempo in Consiglio Comunale perché qualcuno, finalmente, ha ritrovato il diritto alla parola e si permette”di evidenziare , a suo avviso, la metodica adottata e i doveri che avrebbe un Primo Cittadino rispetto a dei problemi di primaria importanza”.
Malandrino, poi, chiede un confronto sulle problematiche evidenziate in consiglio comunale: “sarò ben lieto di confrontarmi con Lei e la sua Maggioranza per evidenziarle pubblicamente, democraticamente e soprattutto garbatamente, diversamente da Lei, su quali e quante cose , insieme agli Amici che oggi sono all’opposizione con me, dissentiamo da Lei e dalle sue scelte Amministrative”.
Infine, in relazione alle accuse di essere una “presenza effimera” in Consiglio Comunale, Malandrino ricorda che “dal lontano 1990 sono stato sempre leggittimato dal voto popolare per ben 4 consiliature. Allora come ora ho conseguito sempre ed orgogliosamente straordinari risultati”
“Rifletta piuttosto – conclude il consigliere comunale – sul mio precedente invito e ritorni , se lo ritiene, a dedicarsi di più e meglio alla preghiera che, con tanto senso di Comunità , Le ho rivolto (l’ospedale); era questo il solo forte obiettivo del precedente comunicato, mi creda , non era mia intenzione innervosirla, farà sicuramente più bella figura, sprecherà minore energia ed insieme avrà reso un grande tributo ad Agropoli.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito