Gold Metal Bank
AttualitàIn Primo Piano

Niente autorizzazione per il ristorante, proprietario per protesta si trasferisce in una tenda sulla spiaggia

Il Pirata del Porto degli Infreschi resta chiuso: Giuseppe Pandolfi per protesta si trasferisce sulla spiaggia in una tenda.

CAMEROTA. Niente permesso per il ristorante, il proprietario per protesta si trasferisce sulla spiaggia, in una tenda. Accade a Marina di Camerota, presso il Porto degli Infreschi. Il comune non ha rinnovato la concessione a “Il Pirata”, un suggestivo ristorante sulla spiaggia ricercato dai turisti che possono arrivarci via mare o tramite un piccolo sentiero via terra. Il titolare, Giuseppe Pandolfi, lo scorso anno si è visto revocare la concessione demaniale per l’assenza di alcune autorizzazioni per lo svolgimento dell’attività nell’area marina protetta. Da allora nessuna notizia per l’eventuale riapertura e il Pirata di Porto degli Infreschi, a stagione estiva ormai iniziata, resta ancora chiuso. “Ho valanghe di documenti per dimostrare di non essere abusivo, ma fin ora niente”, denuncia Pandolfi. “Io avvio le procedure e loro le hanno abbandonate li omettendo passaggi obbligatori per renderle valide. Mi si accusa di opere costruite e sequestrate prima della mia nascita”, aggiunge. Da palazzo di città, però, precisano che gli enti stanno lavorando per trovare una soluzione.

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker