Nomasvello
Cronaca

Agropoli, spari in centro: si sono costituiti i due fratelli

I due sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Agropoli e trasferiti al carcere di Vallo della Lucania.

AGROPOLI. Si sono costituiti i due fratelli, ex commercianti di pesce, accusati di aver ferito Raffaele Carione nella mattinata di giovedì in via Piave. I due, dopo essersi resi irreperibili per oltre 24 ore, nella serata di ieri si sono presentati alla caserma dei carabinieri di Agropoli. Sono stati ascoltati dai militari quindi tradotti presso il carcere di Vallo della Lucania.

Stando alle prime ricostruzioni i due fratelli giovedì mattina si sono avvicinati con la loro auto alla vettura su cui viaggiavano Carione e una donna e avrebbero sparato all’uomo colpendolo all’addome e alla spalla. Non si sa ancora chi dei due abbia aperto il fuoco. Nella notte era stata bruciata l’auto della donna e, secondo alcuni vicini, alcune ore prima ci sarebbe stata anche una violenta lite.

Raffaele Carione, commerciante di pietre ornamentali di Capaccio, è ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli. Ha superato la fase critica e le sue condizioni sono in miglioramento.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it