Nido di caretta caretta ad Acciaroli: Legambiente annuncia campagna per salvaguardare le tartarughe

Si chiama Dolores Prima la tartaruga che ha nidificato sulla spiaggia di Acciaroli. Le è stato applicato un gps per poter monitorare i suoi spostamenti.

Come era avvenuto circa un anno fa, più o meno nello stesso tratto di spiaggia, anche quest’anno una tartaruga caretta caretta ha deposto le sue uova sulla spiaggia di Acciaroli. Immediatamente è stata avviata la macchina dei volontari. Sul posto sono prontamente intervenuti gli uomini della capitaneria di porto e l’area è stata immediatamente transennata su disposizione dell’amministrazione comunale. I biologi di Legambiente del Museo Vivo del Mare di Pioppi, con il coordinamento della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, hanno provveduto a installare sulla tartaruga un microchip, per poterne tracciare gli spostamenti e studiare le rotte. Quindi l’esemplare di Caretta Caretta, a cui è stato dato il nome di Dolores Prima, è stato riportato in mare, mentre il nido è stato subito messo in sicurezza.

blank

In attesa della schiusa delle uova, prevista per la prima decade di agosto, Legambiente – impegnata da tempo a proteggere la specie Caretta Caretta, purtroppo oggi a rischio estinzione – avvierà una campagna volontaria di salvaguardia delle tartarughe marine.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it