Agropoli, l'opposizione si spacca. Abate a Di Luccio: la minoranza non sei tu - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Agropoli, l’opposizione si spacca. Abate a Di Luccio: la minoranza non sei tu

consiglio_comunale_minoranza

Polemiche dopo l’ultimo consiglio comunale di Agropoli. Abate accusa Alfieri e Di Luccio. Al centro delle polemiche la composizione delle commissioni.

Agropoli, l’opposizione si spacca. Abate a Di Luccio: la minoranza non sei tu

Polemiche dopo l’ultimo consiglio comunale di Agropoli. Abate accusa Alfieri e Di Luccio. Al centro delle polemiche la composizione delle commissioni.

AGROPOLI. Strascichi polemici nell’opposizione dopo l’ultimo consiglio comunale. Ad alzare i toni è il consigliere Agostino Abate dopo un episodio che egli stesso definisce “un atto gravissimo”. “Il Sindaco Franco Alfieri nel proprio delirio di onnipotenza arriva anche a scegliersi l’opposizione preferita”, esordisce l’ex esponente dell’Udc. “Pasquale Di Luccio ha gettato la maschera – ha aggiunto – Pur di non scontentare il Sindaco non ha votato la mozione della minoranza che intendeva ridare equilibrio ,nelle Commissioni consiliari, nei rapporti tra maggioranza e opposizione”.

La polemica riguarda la riformulazione delle commissioni consiliari: il consiglio comunale, infatti, ha affidato a Di Luccio tutti i ruoli che sarebbero dovuti spettare alla minoranza. “Un rappresentante evidentemente comodo, compiacente, zelante nell’assecondare ed ammiccare ai voleri della maggioranza”, dice Abate. “La cosa grave – aggiunge – non è soltanto che il Sindaco abbia imposto, per l’ennesima volta, la sua idea di democrazia: comando io e zitti tutti!; la cosa ancor più grave è che Di Luccio, gettando la maschera, si presti a questi giochetti mostrandosi chiaramente quale minoranza compiacente e di comodo, che non crea e non dà fastidio”.

“Caro Di Luccio, la dignità politica ti avrebbe dovuto consigliare di dimetterti dalle commissioni per rimettere la partita in gioco: non lo hai fatto e non penso lo farai. Fortunatamente per Agropoli – conclude Abate – la minoranza non sei tu; in questa città c’è ancora spazio per voci libere che non si piegano alle logiche di colui che si crede il “padrone dei voti”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Politica
News
Ecco le principali notizie di oggi, Martedì 7 Giugno

dolomiti6
Le dolomiti lucane:un mix di adrenalina pura e spirito di avventura

walter_valletta
Ecco il nuovo singolo del cilentano Walter Valletta | VIDEO

Chiudi