Bilancio 2016, Malandrino chiede di vedere i documenti contabili dell'ente - Info Cilento
Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
In Primo Piano

Bilancio 2016, Malandrino chiede di vedere i documenti contabili dell’ente

Bilancio 2016, Malandrino chiede di vedere i documenti contabili dell’ente

Bentornata opposizione! Il neo consigliere comunale chiede i documenti agli uffici comunali. Si prospetta un’altra assise infuocata.

AGROPOLI. Rientrato in consiglio comunale soltanto domenica scorsa dopo quattro anni d’assenza Emilio Malandrino si è subito fatto notare nell’assise per una serie di accuse ed interrogazioni presentate all’amministrazione comunale. L’ex membro del Pdl, che ha preso il posto del dimissionario Mauro Inverso, non si ferma qui. Nella giornata di ieri, infatti, ha protocollato una nuova richiesta a palazzo di città. In vista della discussione e dell’approvazione del bilancio, infatti, ha chiesto agli uffici la relativa documentazione. In particolare, “non avendo seguito i lavori del consiglio da inizio consiliatura – spiega Malandrino – ignoro lo stato economico – contabile dell’Ente”.

Di qui la richiesta di una dettagliata descrizione della situazione creditizia e o debitoria dell’ente; di conoscere la situazione contabile dell’ente all’inizio della prima e della seconda amministrazione Alfieri; se esistono mutui, la loro durata e con quali istituti sono stati accesi; infine di conoscere se esistono situazioni creditizie o debitorie da parte dell’ente in quota percentuale per conto dell’Unione dei Comuni Alto Cilento.
Del bilancio si dovrebbe discutere già nel prossimo consiglio comunale convocato per inizio luglio.

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... In Primo Piano, Politica
Agropoli: matrimoni anche nel luogo dove San Francesco parlò ai pesci
Agropoli: matrimoni anche nel luogo dove San Francesco parlò ai pesci

Al via i lavori di pulizia del Lido Azzurro
Al via i lavori di pulizia del Lido Azzurro

Nicola Botti: «Situazione della Yele disastrosa, c’è bisogno di un cambiamento»
Nicola Botti: «Situazione della Yele disastrosa, c’è bisogno di un cambiamento»

Chiudi