Problema sicurezza, FN chiede interventi - Info Cilento
Casa San Pio
Spazio Disponibile
Scuola Nuova
Cronaca

Problema sicurezza, FN chiede interventi

A preoccupare gli esponenti di Forza Nuova la situazione che si registra al Bivio di Santa Cecilia.

Problema sicurezza, FN chiede interventi

A preoccupare gli esponenti di Forza Nuova la situazione che si registra al Bivio di Santa Cecilia.

EBOLI. Interpellanza di FN Eboli al Sindaco Cariello sul problema sicurezza litorale e Bivio Santa Cecilia.
Forza Nuova torna in campo, questa volta l’assit glielo fornisce una serie di recenti episodi di violenza avvenuti nel territorio comunale, tra i quali, lo sfregio contro simboli religiosi per opera di extracomunitari di origine maghrebina, che comporta la preoccupazione dei residenti in materia di sicurezza e legalità.
A destare forte preoccupazione è anche la presenza di un vero e proprio “ghetto islamico” in prossimità della Litoranea di Campolongo.
«Tale presenza determina in loco un microcosmo di degrado, spaccio, prostituzione e delinquenza a cui fa da corredo l’insediamento di strutture abusive e illegali, alcune delle quali adibite a luogo di culto di fede musulmana.
Siamo, come Forza Nuova, inquietati dall’indifferenza (finora) delle autorità e dell’amministrazione in riferimento alla situazione summenzionata.
Eppure il tema della sicurezza e della lotta al degrado litoraneo si è configurato come “cavallo di battaglia elettorale” di diverse forze alle ultime municipali del 2015, comprese quelle vincitrici che allo stato attuale concorrono al governo del Comune di Eboli. – si legge nell’interpellanza a firma di Vincenzo Baffa, responsabile cittadino Forza Nuova Eboli- Sono queste le premesse per un auspicabile rilancio turistico ed economico del litorale ebolitano? Crediamo di no.
In assenza di legalità, sicurezza e decoro pubblico, nessun turista sarà invogliato a godersi le bellezze del nostro territorio (mare, pineta, piana), così come nessun operatore alberghiero, turistico e balneare avrà le condizioni idonee per investire e creare strutture ricettive di ampio respiro.
E gli stessi abitanti ebolitani: madri, bambini, famiglie, giovani durante la stagione estiva, saranno indotti – giocoforza – a trasferirsi presso i lidi dei comuni limitrofi relativamente più accoglienti.
Ecco perché a nome della cittadinanza, chiediamo che sia posta in essere una task force…..
1- per mettere in sicurezza i luoghi a rischio;
2 – per bonificare le aree oggetto del problema;
3- per sanare il territorio dai bubboni di degrado;
4- per rendere efficaci e celeri le procedure di espulsione e di allontanamento dal territorio degli irregolari
La cittadinanza, estenuata da perenni promesse e tante buone intenzioni inevase, esige una volta per tutte risposte amministrative concrete e perentorie.

Certi di un Vostro impegno imminente al riguardo, rivolgiamo cordiali saluti».

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... Cronaca, In Primo Piano
Concluse le riprese di Wonder Woman, la produzione si sposta in Basilicata

Vallo della Lucania, Tribunale a rischio

Incidente in località Rettifilo, in tre in ospedale

Chiudi