A Padula cerimonia di inaugurazione della casa Museo "Joe Petrosino" - Info Cilento
Casa San Pio
Spazio Disponibile
Scuola Nuova
Attualità

A Padula cerimonia di inaugurazione della casa Museo “Joe Petrosino”

L’appuntamento è in programma il prossimo 11 aprile presso la Certosa di San Lorenzo.

A Padula cerimonia di inaugurazione della casa Museo “Joe Petrosino”

L’appuntamento è in programma il prossimo 11 aprile presso la Certosa di San Lorenzo.

Lunedì, 11 aprile 2016, a partire dalle ore 10 presso la Certosa di San Lorenzo a Padula ci sarà la cerimonia di presentazione ed inaugurazione della Casa/Museo “Joe Petrosino” . Interverranno il primo cittadino Paolo Imparato, il consigliere delegato Giovanni Alliegro, il pronipote di Petrosino Nino Melito Petrosino, il prof. Marcello Ravveduto, ricercatore dell’Università di Salerno e presidente dell’Associazione antiracket Coordinamento “Libero Grassi”,  dott. Aldo Di Russo, direttore di Unicity, mentre le conclusioni saranno affidate a don Luigi Ciotti, presidente dell’Associazione “Libera”. L’inaugurazione della rinnovata Casa/Museo “Joe Petrosino” sarà l’occasione per presentare in anteprima nazionale la “Galleria virtuale su mafie e antimafia” – parte integrante della Casa/Museo, nata grazie ad un accordo tra il comune di Padula e Rai Teche – la cui direzione scientifica è stata curata dalla cattedra di Public & Digital History dell’Università di Salerno. La Galleria, realizzata con materiali originali montati con tecnologie digitali di ultima generazione, è uno strumento bivalente, immaginato sia per l’utilizzo didattico, sia per la ricerca scientifica. Nel primo caso i visitatori potranno approfondire la storia delle mafie e dell’antimafia grazie ad una serie di clip attivabili con touch screen; nel secondo caso ricercatori e studiosi potranno accedere alla Digital Library, attraverso un glossario di parole chiave o tramite una ricerca libera, per esaminare la documentazione integrale dei filmati Rai: una vera e propria postazione tematica dislocata nei locali del museo. La Casa/Museo “Joe Petrosino” sarà, quindi, anche un luogo di ricerca scientifica, una “stazione” di Public & Digital History, sulle mafie e sull’antimafia, alla quale potranno accedere liberamente docenti universitari, esperti, studiosi, dottori di ricerca e laureandi per consultare e analizzare il prezioso patrimonio documentale messo a disposizione da Rai Teche.

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... Attualità, In Primo Piano
Problema sicurezza, FN chiede interventi

Concluse le riprese di Wonder Woman, la produzione si sposta in Basilicata

Vallo della Lucania, Tribunale a rischio

Chiudi