Il dottore capaccese Mallamaci riceverà la ''Gran Croce al Meritto e Diritto Umanitario'' - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Il dottore capaccese Mallamaci riceverà la ”Gran Croce al Meritto e Diritto Umanitario”

mallamaci più grande

Il 4 Giugno la solenne cerimonia in Spagna, a Barcellona. Il medico rappresenterà l’Italia

Il dottore capaccese Mallamaci riceverà la ”Gran Croce al Meritto e Diritto Umanitario”

Il 4 Giugno la solenne cerimonia in Spagna, a Barcellona. Il medico rappresenterà l’Italia

Il 4 giugno 2016 nel corso di una solenne Cerimonia, presso il Palace Hotel di Barcellona, il professore dottor Vincenzo Mallamaci, medico missionario e presidente dell’associazione internazionale Onlus “E ti porto in Africa”, riceverà il prestigioso riconoscimento della Gran Croce al Merito e Diritto Umanitario da parte dell’Institution del Mérito Humanitario, una organizzazione fondata il 20 Gennaio 1999 in Spagna con l’obiettivo di premiare coloro che uniscono ad un elevato livello professionale un costante impegno di generosità e amore per gli altri impegnandosi attivamente a livello internazionale per i bisognosi del mondo. Eminenti personalità sono state insignite della Gran Croce tra le quali il Dalai Lama Tenzin Gyatso e Rita Levi Montalcini ( entrambi Premi Nobel). Nel gruppo dei diciassette premiati da tutto il mondo, quest’anno figura per l’Italia il dottor Mallamaci, capaccese impegnato da oltre 25 anni in opere missionarie nei Paesi del Centro Africa (Costa d’Avorio, Benin, Ghana, Congo, Camerun) con distribuzione gratuita di farmaci e visite nei villaggi più sperduti ed abbandonati , realizzazione di centri medici con sale parto, orfanotrofi, pozzi, scuole primarie, invio di containers con beni di prima necessità ed adozioni a distanza di bambini orfani oltre alla presenza in attività di sostegno all’emergenze sul territorio nazionale. L’Istituzione, con sede in Barcellona , ha come presidente attuale Don Marino José Pérez Meler e Cancelliere il principe di Cappadocia e San Bartolomeo, Don Rafael Andujar y Vilches, con numerose delegazioni nel Mondo (quella italiana è presieduta da Don Roberto Schiavone di Favignana); è riconosciuta dal governo spagnolo ed accreditata presso il ministero dell’Interno iberico nonchè iscritta al Dipartimento di Giustizia catalano.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
incontro_sp12
Viabilità: vertice in provincia per la riapertura della Sp12

eliambulanza
Trattore si ribalta, 54enne resta incastrato sotto il mezzo

ergon
Da due anni senza stipendio, monta la protesta degli operai

Chiudi