A Capaccio un progetto per la valorizzazione del carciofo IGP - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

A Capaccio un progetto per la valorizzazione del carciofo IGP

carciofi_paestum

L’Assessore Crescenzio Franco: “È nostra intenzione collaborare con il Consorzio di Tutela del prodotto”

A Capaccio un progetto per la valorizzazione del carciofo IGP

L’Assessore Crescenzio Franco: “È nostra intenzione collaborare con il Consorzio di Tutela del prodotto”

Dare forza e valorizzazione al “Carciofo di Paestum” IGP, noto anche come “Tondo di Paestum”. Questa la volontà e l’obiettivo dell’Assessorato alle Attività Produttive e dell’apposita Commissione Consiliare del Comune di Capaccio. “Questa è una produzione molto importante – dichiara l’Assessore Crescenzio Franco – un’eccellenza del nostro territorio che ha avuto grande diffusione già intorno agli anni Trenta del secolo scorso, grazie alle vaste opere di bonifica e di profonda trasformazione agraria apportate dalla riforma fondiaria”.
L’Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) “Carciofo di Paestum” è stata riconosciuta, ai sensi del Reg. CE n. 2081/92, con Regolamento (CE) n. 465/2004 (pubblicato sulla GUCE n. L 77 del 13 marzo 2004). L’iscrizione al registro nazionale delle denominazioni e delle indicazioni geografiche protette è avvenuta con provvedimento ministeriale del 23.03.04, unitamente al Disciplinare di produzione. Il Consorzio di Tutela del Carciofo di Paestum IGP è stato riconosciuto con Decreto del Presidente della Repubblica Italiana del 22 novembre 2012. Ha sede ad Eboli in via Bagnolo San Vito. “Come Comune di Capaccio è nostra intenzione – continua l’Assessore Crescenzio Franco – stringere contatti molto forti ed incentrati sulla collaborazione con chi oggi detiene questo importante marchio, ne promuove lo sviluppo e sovrintende alla tutela del prodotto. Siamo disponibili ad impegnarci anche noi con la possibilità di istituire anche nel territorio di Capaccio Paestum una sede del Consorzio di Tutela, molto presumibilmente in località Gromola dove oggi il Comune è in possesso di alcuni locali, che funga da ulteriore punto di riferimento per i produttori del posto, uno sportello informativo permanente sul Disciplinare di produzione e sull’utilizzo e gestione del marchio IGP”.
Intanto è già tutto pronto per il tradizionale appuntamento primaverile de “La festa del Carciofo di Paestum IGP”, che si terrà a Gromola dal 23 al 25 Aprile e dal 30 al 1 Maggio. Il programma di questa edizione sarà ricco di appuntamenti all’insegna del buon cibo e della buona musica. L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Il Tempio di Hera Argiva”, coadiuvata dal Consorzio di Tutela del Carciofo di Paestum IGP e dalla O.P. Terra Orti.
Per ulteriori informazioni sull’evento: www.festadelcarciofo.it

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
treno
Treni navetta da e per il capoluogo per far uscire il territorio dal suo isolamento

m5s_agropoli
Agropoli: il Movimento 5 Stelle pensa già alle prossime amministrative

ospedale_roccadaspide
Reparto di cardiologia a rischio, l’Asl risponde: possibili nuove assunzioni

Chiudi