Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

La squadra ospite segna e in campo scoppia il finimondo

La squadra ospite segna e in campo scoppia il finimondo

Tensione durante una partita del campionato Juniores. Gara sospesa dall’arbitro. La società: “Nostri calciatori aggrediti”.

Tensione durante una partita del campionato Juniores. Gara sospesa dall’arbitro. La società: “Nostri calciatori aggrediti”.

ASCEA. Attimi di tensione durante il derby del campionato Juniores tra Vigor Castellabate e Santa Maria. La gara, infatti, non è giunta al termine per un principio di rissa, o una tentata aggressione, avvenuta al 94′ dopo che la compagine di Santa Maria era passata in vantaggio con un gol di Salzano. A quel punto è successo il finimondo e il match è stato sospeso. “La gara – raccontano dalla dirigenza del Santa Maria – è stata sospesa dall’arbitro a causa dell’aggressione subita dai nostri calciatori a venti secondi dalla fine”.

Dalla Vigor non commentano ma qualcuno ricorda che all’andata rischiarono di essere aggrediti due loro tesserati. Insomma la tensione c’era già dalla prima sfida. La lotta per il primato tra le due formazioni ha fatto il resto.

L’episodio è accaduto lunedì allo stadio comunale di Ascea Marina. La Vigor Castellabate, infatti, ha stretto un accordo di collaborazione con la ex Pro Velia e pertanto disputa (con molti giocatori del luogo) le sue partite casalinghe ad Ascea. La stessa dirigenza del Santa Maria ha ricordato in una nota che “nonostante il nome dei nostri cugini possa trarre in inganno, la squadra della Vigor Castellabate è composta da giovani provenienti da altre realtà territoriali che probabilmente non conoscono i rapporti di stima e di correttezza tra le due società e tra i ragazzi del nostro territorio comunale”.

“Episodi del genere nel calcio, sopratutto in quello giovanile, non dovrebbero mai accadere”, precisa però la società giallorossa. Intanto il match resta sub judice. La prossima sarà l’ultima partita del torneo ma a decidere il campionato potrebbe essere il verdetto giudice sportivo più che i risultati.

Correlati

Popolari

Top