Arriva l’ordinanza: stop al pascolo a Monte Pruno e Roscigno Vecchia

Prescrizioni severe per i proprietari di bestiame: serviranno a tutelare il territorio e la salute pubblica.

blank

ROSCIGNO. Dopo le denunce dei giorni scorsi inerenti la presenza di mandrie di bovini nell’area archeologica di Monte Pruno, il sindaco Pino Palmieri ha firmato un’ordinanza che vieta il pascolo in aree pubbliche, ad uso pubblico e nelle zone di interesse archeologico. Il provvedimento mira in particolar modo a garantire la tutela di Roscigno Vecchia e dell’area di rilevanza storico-archeologica di Monte Pruno, ma ha anche lo scopo di tutelare la salute pubblica, evitando il diffondersi di malattie infettive dovute alla presenza di escrementi.

L’ordinanza era stata preannunciata dopo che nei giorni scorsi una mandria di bovini è stata ripetutamente avvistata sul sito di Monte Pruno, una zona soggetta a riqualificazione che ha rischiato di essere danneggiata dalla presenza degli animali. Con l’ordinanza, ora, i proprietari bestiame dovranno rispettare precise prescrizioni: le violazioni saranno punte con multe dai 25 ai 500 euro. “Come promesso – ha sottolineato Palmieri – emessa ordinanza per la tutela del Parco archeologico di Monte Pruno ed il borgo di Roscigno Vecchia. Fatti e non parole.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it