Sigilli ad una struttura turistica in Cilento, rilevate diverse irregolarità - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Sigilli ad una struttura turistica in Cilento, rilevate diverse irregolarità

camerota_sequestro

Il provvedimento è stato eseguito questa mattina dalla guardia costiera di Palinuro.

Sigilli ad una struttura turistica in Cilento, rilevate diverse irregolarità

Il provvedimento è stato eseguito questa mattina dalla guardia costiera di Palinuro.

Questa mattina gli uomini della Guardia Costiera del Circondario Marittimo di Palinuro e del dipendente Ufficio locale di Marina di Camerota hanno sottoposto a sequestro un’intera struttura turistica con annessa pertinenza adibita a parcheggio sita in Marina di Camerota. Il sequestro preventivo dell’intero complesso turistico è stato disposto dal Giudice delle Indagini preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania, che ha ipotizzato reati molto pesanti a carico del proprietario della struttura, al momento unico indagato.
Gli accertamenti della Guardia Costiera erano scattati questa estate nell’ambito dei controlli demaniali in linea con le direttive del Signor Ministro delle Infrastrutture e Trasporti tese, quindi, a rafforzare la tutela dei beni pubblici e ad affermare il diritto dei cittadini ad usufruire liberamente del demanio pubblico ed in esecuzione alle disposizioni impartite dal Comando Generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. Le indagini sono state complesse ed hanno impegnato per mesi i Guardiacoste e la Procura di Vallo della Lucania, il sito turistico sottoposto a misura cautelare reale era già stato in passato oggetto di sequestro per assenza di titoli demaniali, ambientali ed urbanistici ed oggi data anche la sua collocazione in prossimità di un costone roccioso, classificato a rischio frana molto elevato, determina un potenziale rischio sia per la sicurezza degli utenti della strada, parte della quale risulta occupata dalla struttura, sia per gli avventori del ristorante anch’esso annesso alla struttura.
Al momento c’è massimo riserbo negli Uffici della Capitaneria su eventuali possibili reati da ipotizzare e su altri possibili implicazioni che l’intera vicenda può determinare, non escludendo il coinvolgimenti di altri soggetti.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
treno
In Campania treni “riciclati” dalla Toscana

sole_famiglia_inverno
La diocesi di Teggiano-Policastro terrà un incontro di formazione sulla famiglia

lupo_barba
Pertosa: lascia il vicesindaco. Al suo posto arriva Giuseppe Lupo

Chiudi