Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

La Campania aderisce alla campagna contro la pena di morte

La Campania aderisce alla campagna contro la pena di morte

La Regione Campania aderisce alla campagna contro la pena di morte promossa dall’associazione “Nessuno tocchi Caino”.

La Regione Campania aderisce alla campagna contro la pena di morte promossa dall’associazione “Nessuno tocchi Caino”.

Su proposta dell’assessore all’Istruzione e Politiche sociali Lucia Fortini, la Giunta regionale presieduta da Vincenzo De Luca ha approvato la delibera che sostiene la campagna dell’Associazione “Nessuno tocchi Caino” per l’attuazione della risoluzione sulla moratoria della pena di morte approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU e per il suo rafforzamento in termini di contenuti e di voti.

“L’adesione della Regione Campania all’Associazione “Nessuno tocchi Caino” prevede, tra l’altro, borse di studio per laureati o laureandi che intendano svolgere degli stage presso le sedi dell’Associazione di Roma o Bruxelles” precisa l’assessore Fortini.

La Regione Campania fa dunque propria la Risoluzione 7/007/68, discussa e approvata il 23 settembre 2015 dalla Commissione Affari Esteri della Camera, con la quale è stato impegnato il Governo a farsi promotore, insieme a Paesi rappresentativi di tutte le aree geopolitiche e regionali, di iniziative in ambito ONU che conducano l’Organizzazione e gli Stati membri a intraprendere un’azione volta a favorire la transizione verso lo Stato di Diritto e il Diritto alla Conoscenza contro la Ragion di Stato e, contestualmente, candidare l’Italia al posto di membro non permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Top