Due agropolesi vincono la prima edizione di “Mediazioni Fiorentine” - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Due agropolesi vincono la prima edizione di “Mediazioni Fiorentine”

benincasa_cianfrone2

A Firenze una gara di mediazione per la prima volta in Italia.

Due agropolesi vincono la prima edizione di “Mediazioni Fiorentine”

A Firenze una gara di mediazione per la prima volta in Italia.

FIRENZE. Si è svolta il 19 novembre la prima edizione di una inedita gara di mediazione dei conflitti. “Mediazioni fiorentine” è un progetto, a detta dell’organizzatore Elia Cremona, unico in Italia in quanto “finalmente il diritto vive in dei casi concreti e gli studenti si incontrano a riflettere, discutere e (soprattutto) cooperare”.

A sfidarsi numerose squadre per un totale di cento di studenti di Giurisprudenza che hanno disputato incontri ad eliminazione, in una competizione strutturata in due turni preliminari e tre turni a eliminazione diretta. In ciascun turno due squadre si sono confrontate simulando una mediazione basata su casi preparati dal Comitato Scientifico. La finale si é tenuta nell’Aula Magna del Polo delle Scienze Sociali di Novoli, quartiere fiorentino, alla presenza di studenti, mediatori, avvocati e professionisti.

Durata due ore e mezza, la sfida ha sancito la vittoria della squadra “UsuCampioni”, formata dagli agropolesi Raffaele Benincasa ed Amedeo Cianfrone che, insieme a Saverio Carrapetta e Lorenzo Russo hanno battuto i colleghi di “Diritto di replica”.

Raffaele Benincasa e Antonio Cianfrone

A sinistra Raffaele Benincasa, a destra Antonio Cianfrone

La premiazione é avvenuta in serata, con un Galà di chiusura all’Hilton. Una grande soddisfazione per i giovani agropolesi, che si sono contraddistinti tra studenti provenienti da tutta Italia. Ad maiora!

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
babbonatale_danord
“Babbo Natale non viene da nord”: nella sale il film girato a Salerno

volontariato
Il volontariato non stressa: al via il percorso formativo

capaccio_municipio
Il vicesindaco è incompatibile: consigliere scrive al Prefetto

Chiudi