Campania: consiglio regionale occupato, tensioni e malori. Sospesa la seduta - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Campania: consiglio regionale occupato, tensioni e malori. Sospesa la seduta

Consiglio Regionale Campania

Grande tensione a palazzo Santa Lucia: consiglio regionale occupato.

Campania: consiglio regionale occupato, tensioni e malori. Sospesa la seduta

Grande tensione a palazzo Santa Lucia: consiglio regionale occupato.

NAPOLI. Attimi di tensione in consiglio regionale. La seduta è iniziata alle 11.20 con il presidente D’Amelio che ha fatto osservare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell’attentato a Parigi. Terminata la fase del ricordo è iniziata quella delle polemiche. I 5 Stelle, infatti, fin dall’inizio dell’assise, avevano deciso di occupare i banchi della maggioranza. Alle 11.25, vista la situazione di caos, la prima sospensione della seduta. Si riprende alle 12.40 ma la situazione è ancora concitata. Da un lato i grillini che chiedono le dimissioni di De Luca, dall’altro la maggioranza che urla “Pagliacci”. In mezzo padre Alex Zanotelli che con un gruppo di persone invocava “L’acqua pubblica”. Si riesce comunque ad andare avanti e ad approvare la legge sul ciclo delle acque.

La situazione, però, resta caotina: ad un tratto la consigliera grillina Maria Muscarà strappa al presidente del consiglio Rosa D’Amelio i fogli sulla legge appena approvata. La seduta viene nuovamente sospesa per ricominciare intorno alle 15. Intanto in conferenza stampa il capogruppo del Pd, Mario Casillo, ha annunciato che la D’Amelio ha accusato un malore ed è stata costretta a ricorrere alle cure dei sinitari.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Politica
michele_buonomo
Legambiente Campania: Michele Buonomo confermato presidente

nicola_botti
Vallo della Lucania: “Cibo di scarsa qualità a mensa”: la minoranza interroga il sindaco

carabinieri_arresto
In auto con armi e passamontagna: tre arresti

Chiudi