Basket A2: Agropoli sciupona a Biella. L'analisi. - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Basket A2: Agropoli sciupona a Biella. L’analisi.

palaforum_biella
Basket A2: Agropoli sciupona a Biella. L’analisi.

Si è interrotta in Piemonte, precisamente a Biella, l’imbattibilità stagionale in trasferta della Bcc Agropoli. 

Una gara dai due volti quella disputata dai ragazzi di coach Paternoster nel turno infrasettimanale al Biella Forum. Primo tempo sempre ad inseguire per i cilentani, con Biella più compatta grazie al duo americano Ferguson – Hall, il primo devastante dall’arco con tre triple consecutive a inizio match, il secondo spadroneggiante a rimbalzo. Per Agropoli un Terrence Roderick in versione assist man è riuscito il più delle volte a regalare canestri  vincenti ai suoi tiratori (Spizzichini e Di Prampero su tutti), e poi è salito in cattedra individualmente con le sue penetrazioni in grado di spezzare le gambe agli avversari. Sotto di 7 all’intervallo, dopo aver assistito ad un vero e proprio festival del tiro da tre, l’Agropoli è rientrata in campo più tonica e decisa e soprattutto conscia di poter girare il match dalla sua parte. L’espulsione della stella di Biella Mike Hall ha dato ancor maggior coraggio agli ospiti che hanno piazzato un parziale devastante di 20 a 2 ad inizio terzo quarto portandosi sul +11. Quando la gara sembrava indirizzata sulla sponda cilentana ecco spegnersi la luce in casa Agropoli e venir fuori tutta l’inesperienza del giovanissimo roster biancoazzurro. Saliti inaspettatamente in cattedra Infante e Pierich per Biella, Agropoli è apparsa confusionaria e non in grado di gestire il cospicuo vantaggio accumulato ad inizio ripresa. Forse qualche scelta sbagliata di troppo (Tavernari 2/12 al tiro sanguinoso) e un Trasolini non in giornata di grazia hanno favorito la rimonta degli avversari. Nel finale punto a punto i delfini hanno peccato di lucidità in più occasioni: i tiri forzati di Roderick impreciso da fuori, Trasolini fuori per falli e gli errori ingenui di Carenza (prima un fallo inutile per mandare in lunetta Biella e poi una palla persa che ha regalato un facile appoggio ai padroni di casa) hanno contribuito al black-out finale che ha portato meritatamente Biella al successo. Gara storta dunque, con alcune cose buone dalle quali bisogna assolutamente ripartire per poter affrontare nel migliore dei modi la capolista Scafati. Si ritorna a giocare immediatamente domenica ore 18 al Pala Di Concilio , il pubblico dovrà essere assolutamente il sesto uomo in campo per poter permettere ai biancoazzurri di rifarsi dall’amara sconfitta di ieri e provare a  tornare al successo.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Sport
cartello_frana
Lunedì la cerimonia di consegna dei lavori della ex SS19 ter

luci natale
Arrivano le luci di natale ma i commercianti protestano

tribunale_sala_trasloco
Sala Consilina: consiglio comunale chiede riapertura di carcere e tribunale

Chiudi