Cilento e Vallo di Diano, torna l'obbligo di catene. Ecco dove - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Cilento e Vallo di Diano, torna l’obbligo di catene. Ecco dove

catene_neve

A partire dal 15 novembre 2015 torna l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Cilento e Vallo di Diano, torna l’obbligo di catene. Ecco dove

A partire dal 15 novembre 2015 torna l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

 

Nel dettaglio, l’obbligo riguarda le seguenti strade:

– la strada statale 87 “Sannitica”: dallo svincolo Zona Industriale – Torrecuso (km 78,600) fino al Confine Regionale (km 105,840), in provincia di Benevento;

– la strada statale 212 “della Val Fortore”: dallo svincolo con la strada provinciale 51 (km 25,120) fino al Confine Regionale (km 49,670), in provincia di Benevento;

– la strada statale 90/bis “delle Puglie”: dal bivio Sant’Arcangelo Trimonte (km 16,700) fino a Montecalvo Irpino (km 32,700), in provincia di Benevento;

– la strada statale 90 “delle Puglie”: dalla fine del centro abitato di Ariano Irpino (km 27,000) fino all’intersezione con la strada statale 90/bis (km 37,500), in provincia di Benevento;

– la strada statale 303 “del Formicoso”: dall’intersezione con via Melfi (bivio per Fontanarosa) (km 2,550) fino all’intersezione con la strada statale 425 e la strada provinciale ex SS303 (km 20,084), in provincia di Avellino;

– la strada statale 425 “di Sant’Angelo dei Lombardi”: dall’intersezione con la statale 400 (km 0,000) fino all’intersezione con la strada statale 303 e la strada provinciale ex SS303 (km 8,510), in provincia di Avellino;

– la strada statale 400 “di Castelvetere”: dall’intersezione con la strada statale 425 (km 29,400) fino all’intersezione con la ex strada statale 7 (km 35,400), in provincia di Avellino;

– la strada statale 7 “Appia”: dallo svincolo per Chiusano – San Domenico (km 314,700) fino allo svincolo di Lioni (km 346,800) e dalla intersezione con la ex statale 7 e con la ex statale 91 (km 378,800) fino al Confine Regionale (km 389,800), in provincia di Avellino;

– la strada statale 691 “Fondo Valle del Sele”: dallo svincolo Zona Industriale Calabritto (km 13,350) fino alla intersezione con la strada statale 7 dir/C nel territorio comunale di Lioni (km 31,200), in provincia di Avellino;

– la strada statale 166 “degli Alburni”: da Ponte Fasanella (km 30,000) fino all’intersezione con via Tempa – San Pietro al Tanagro, in provincia di Salerno;

– il Raccordo Autostradale 9 “di Benevento”: dall’altezza del casello autostradale di Benevento (A16) fino allo svincolo di Benevento est (km 12,500);

– la strada statale 7/bis “di Terra di Lavoro”: dall’impianto carburanti (km 64,000) fino alla rotatoria (km 74,400), in provincia di Avellino;

– la strada statale 19 “delle Calabrie”: dall’intersezione con la strada regionale ex SS488 (km 26,570) all’intersezione con Contrada Pedicara (km 40,250) e dall’intersezione con Contrada Fonti (km 78,170) fino al Confine Regionale (km 102,170), in provincia di Salerno.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale, ha validità anche al di fuori dei periodi indicati in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio e riguarda tutti i veicoli a motore, ad esclusione di ciclomotori e motocicli.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
franco_chirico
L’avvocato Franco Chirico resta alla guida del Consorzio Velia

finanza_sim
Capi d’abbigliamento contraffatti donati in beneficenza

carabinieri
Ancora furti nella Valle del Calore: due colpi messi a segno

Chiudi