Consorzio Sinistra Sele, Belelli: "Le elezioni sarebbero una farsa" - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Consorzio Sinistra Sele, Belelli: “Le elezioni sarebbero una farsa”

sinistra_sele

Ancora polemiche al Consorzio Sinistra Sele. Ettore Belelli punta il dito contro il presidente Fraiese.

Consorzio Sinistra Sele, Belelli: “Le elezioni sarebbero una farsa”

Ancora polemiche al Consorzio Sinistra Sele. Ettore Belelli punta il dito contro il presidente Fraiese.

“E’ con grande rammarico che ci vediamo costretti a denunciare l’arroganza ancora una volta mostrata da alcuni amministratori del Consorzio di Bonifica di Paestum ed in particolare dal Presidente Vincenzo Fraiese”. A parlare è Ettore Belelli, candidato alla presidenza del Consorzio. Le sue dichiarazioni arrivano in un momento delicato: a fine mese si terranno le elezioni per il rinnovo delle cariche ma la Regione Campania, a seguito di alcune verifiche, ha chiesto il rinvio delle operazioni di voto dopo aver riscontrato delle irregolarità (leggi qui). Il presidente Fraiese, però, nonostante la minaccia di un commissariamento, ha confermato la data delle elezioni.

«La Regione – spiega Belelli – ritiene indispensabile il rinvio delle elezioni, ma, nonostante tutto, l’unica risposta è stata quella di sostenere che tutto è in regola e che le elezioni si svolgeranno alla data fissata, continuando le procedure come se nulla fosse accaduto».
«Non riusciamo a comprendere – aggiunge – l’atteggiamento che porta ad un rifiuto delle regole se non con il delirio di onnipotenza che sta caratterizzando le dichiarazioni del presidente Fraiese e dell’onnipresente Vice Presidente Ciuccio in preda sicuramente alla paura che di fronte a regole chiare precise e legali così come richiesto dalla Regione perderebbero sicuramente le elezioni.
Qualcuno infatti teme che i consorziati possano riflettere sull’attuale gestione e votare per il cambiamento”.

Secondo Ettore Belelli, “lo svolgimento delle elezioni, alla data fissata del 29 novembre, sarebbe solo la messa in scena di una farsa, essendo le stesse da ritenersi praticamente nulle e si tradurrebbe solo nell’ennesima presa in giro per i consorziati e per la cittadini tutti ed oltraggiosa nei riguardi della Regione nella sua veste di organismo di controllo così come previsto dalla Legge4/2003”.

“Pensiamo che sia giusto portare a conoscenza di tutti questa incresciosa situazione – dice il candidato alla presidenza – e chiediamo con forza il rispetto delle regole,che il Presidente dell’Ente nella qualità di legale rappresentante applichi la norma statutaria, ed ottemperi a quanto richiesto nella comunicazione del Direttore Generale dell’Area regionale competente, convocando l’organo preposto per rinviare le elezioni affinchè possano svolgersi nella più piena trasparenza e regolarità, per il bene dell’Ente, dei consorziati, dei cittadini e del territorio. La coalizione di cui faccio parte – conclude – rispettosa dell’Organo di controllo sospende la campagna elettorale in attesa di conoscere le determinazioni della giunta Regionale della Regione Campania”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
franco_chirico
Consorzio Velia, urne aperte: oggi si vota

volley
Volley, Serie D: oggi la seconda giornata

carabinieri-notte
Dramma sfiorato a Teggiano, auto finisce in una rotonda. Illeso il conducente

Chiudi