Antonio Radano lascia la presidenza della comunità del Parco

Antonio Radano, sindaco di Stella Cilento, ha rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente della comunità del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

VALLO DELLA LUCANIA. Antonio Radano ha rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente facente funzioni della comunità del Parco. Lo ha comunicato questa mattina in una missiva inviata a tutti i sindaci del comprensorio. La notizia era nell’aria considerate le polemiche degli ultimi mesi. Da tempo, infatti, c’era chi imputava proprio a Radano la mancata elezione del nuovo direttivo e quindi del presidente, figura che manca dal 2010, anno in cui fu ucciso Angelo Vassallo.

Ad inizio ottobre Radano fissò la data delle elezioni per il prossimo 15 novembre, ma le sue dimissioni potrebbero cambiare di nuovo gli scenari.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!