Cilento, comune rischia di perdere un finanziamento: l'opposizione attacca - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Cilento, comune rischia di perdere un finanziamento: l’opposizione attacca

rofrano

Comune del Cilento rischia di perdere un finanziamento regionale di 6 milioni di euro. L’opposizione attacca ed anche la maggioranza inizia a scricchiolare.

Cilento, comune rischia di perdere un finanziamento: l’opposizione attacca

Comune del Cilento rischia di perdere un finanziamento regionale di 6 milioni di euro. L’opposizione attacca ed anche la maggioranza inizia a scricchiolare.

ROFRANO. “Ennesimo imbarazzo per l’Amministrazione Comunale di Rofrano, guidata dal discusso Sindaco Cammarano, la cui inerzia amministrativa ha compromesso l’opportunità di realizzare fondamentali e indispensabili lavori di infrastrutturazione per l’area interna cilentana, facendo sfumare il più ingente finanziamento pubblico della sua storia, ottenuto dalla precedente Amministrazione”. A parlare è Giuseppe Viterale, ex sindaco del centro del Cilento, che non risparmia critiche all’attuale governo cittadino. Teatro di scontro la questione relativa al finanziamento di 6 milioni di euro di fondi europei erogati dalla Regione Campania,che avrebbero permesso il collegamento al Depuratore Comunale anche dei tratti a servizio di frazioni e contrade, nonché la sistemazione di frane annose che penalizzano sistema viario locale.
“Il sogno è tristemente svanito – dice Viterale – e con esso anche l’intenso ed efficace lavoro svolto dalla precedente Amministrazione”. A testimoniarlo ci sarebbe anche una lettera inviata dalla Regione in cui si rileverebbe “l’irrimediabile ritardo dell’avvio dei lavori, in assenza persino dell’aggiudicazione” e si sollecita il Sindaco “a sospendere, con urgenza, le relative procedure amministrative per l’affidamento dei lavori e informano dell’imminente avvio dell’iter di revoca dell’ammissione a finanziamento dell’intervento, concesso pochi mesi prima delle elezioni comunali del maggio 2014, al fine di esonerare da qualsiasi responsabilità l’Amministrazione Regionale”.

“Il Sindaco, autoimpostosi come Responsabile dell’Ufficio Tecnico, dal giugno 2014 al febbraio 2015, ha determinato, di fatto, il blocco della procedura di valutazione delle offerte, presentate entro il luglio 2014, secondo il Bando di gara pubblicato prima del avvicendamento amministrativo. Come se non bastasse – evidenzia Viterale – ha ignorato e cestinato, omettendo qualsiasi intervento risolutivo e senza fornire alcun plausibile riscontro, tutte le interrogazioni e richieste di informazioni che chiedevano conto del mancato avvio dei lavori, persino una giunta dalla Regione Campania”.

La questione relativa al rischio di perdere i finanziamenti avrebbe creato notevoli tensioni anche all’interno della stessa maggioranza tanto che alcuni consiglieri hanno disertato il conssiglio comunale. “In assenza di puntuali spiegazioni esposte sul tema – aggiunge Viterale – anche la Minoranza ha scelto di allontanarsi dall’aula, provocando la caduta del numero legale e la sospensione della seduta.

Il Capogruppo di Minoranza Viterale ha annunciato la richiesta di convocazione di un Consiglio Monotematico sul tema, affinché sia fatta luce sulla vicenda. Inoltre sarebbero a rischio anche altri lavori pubblici. “L’Amministrazione Cammarano – conclude del’ex sindaco – ha già perduto un finanziamento finalizzato alla realizzazione di 16 appartamenti di edilizia popolare. Una linea di condotta destinata a rappresentare un inconsueto record negativo, di cui i Cittadini rofranesi non vanno assolutamente fieri”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Politica
rosariocapozzolo_post
Assessore critica il sindaco su Facebook: rimosso dall’incarico

acciaroli
Cilento: Negozi chiusi dopo l’estate? Revocate le concessioni

capaccio_municipio
Capaccio, De Rosa attacca “Altra Città”: «Sputano nel piatto dove hanno mangiato»

Chiudi