Hotel Royal Paestum
Costabile Spinelli candidato al Senato
Costabile Spinelli candidato al Senato
Attualità

Al via la campagna per il vaccino antinfluenzale

Al via la campagna per il vaccino antinfluenzale

Avrà inizio il 3 novembre per proseguire fino al 31 dicembre 2015, la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2015/2016 su tutto il territorio dell’ASL Salerno.

Avrà inizio il 3 novembre per proseguire fino al 31 dicembre 2015, la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2015/2016 su tutto il territorio dell’ASL Salerno.

Le dosi di vaccino disponibili sono circa 215 mila. La vaccinazione antinfluenzale è offerta gratuitamente ai soggetti di età pari o superiore ai 65 anni, alle persone di tutte le età con alcune patologie di base che aumentano il rischio di complicanze in corso di influenza: come ad esempio diabete, malattie immunitarie o cardiovascolari e respiratorie croniche, malattie renali e metaboliche. La vaccinazione è gratuita anche per le donne che nel corso dell’epidemia si trovano nel secondo trimestre di gravidanza, per i medici ed il personale sanitario di assistenza, per i familiari di soggetti a rischio, per gli addetti a specifici servizi di pubblica utilità, per i lavoratori a contatto con animali. La vaccinazione potrà essere effettuata presso gli ambulatori vaccinali dei Distretti Sanitari dell’ASL o dei medici e pediatri di famiglia che hanno aderito alla campagna antinfluenzale. Anche quest’anno obiettivo dell’ASL è di vaccinare il 75 per cento delle persone anziane.

La composizione del vaccino è la seguente:

– Antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1) pdm 09;
– Antigene analogo al ceppo A/Switzerland/9715293/2013 (H3N2);
– Antigene analogo al ceppo B/Phuket/3073/2013 (lineaggio B/Yamagata).

Il vaccino è il sistema migliore per difendersi dalla malattia. Tuttavia per la prevenzione dell’influenza, alla vaccinazione vanno aggiunte alcune misure di protezione personale utili per ridurre la trasmissione del virus:

– Lavaggio delle mani. In assenza di acqua uso di gel alcolici;
– Buona igiene respiratoria : coprire naso e bocca quando si starnutisce o tossisce;
– Isolamento volontario a casa di persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale.

Correlati

Popolari

Top