Il comune di Capaccio vara il vademecum per un'estate sicura - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Il comune di Capaccio vara il vademecum per un’estate sicura

capaccio_licinella
Il comune di Capaccio vara il vademecum per un’estate sicura

CAPACCIO. Anche per l’estate 2015 è in vigore l’ordinanza numero 85 del 10 giugno 2014 “Disciplina delle attività connesse alla balneazione nel territorio comunale”. L’ordinanza contiene una serie di regole il cui rispetto è indispensabile per poter vivere il mare e la spiaggia in tranquillità e sicurezza. Tra questi c’è il divieto di fare falò: nei giorni scorsi sulle spiagge sono stati rinvenuti i resti di fuochi e vicino anche i vetri di bottiglie rotte che restano sulla sabbia rappresentando un pericolo per gli adulti, ma soprattutto per i bambini.

Si ricorda, inoltre, che è vietato lasciare sulle spiagge, dopo il tramonto, ombrelloni, sedie e simili, che è vietato posizionare tende, roulotte e camper sulle spiagge adibite ad uso pubblico, che è vietato calpestare le aree dunali, anche se non recintate, e raccogliere fiori.

Inoltre non bisogna disturbare le persone con apparecchi sonori a volume alto (esclusi quelli per le segnalazioni di pericolo), praticare giochi che turbino la quiete dei bagnanti o arrechino pericolo (come anche calcio, pallavolo e simili purché non avvengano in aree appositamente destinate dai concessionari o dall’amministrazione comunale).

E’ vietato portare e far bagnare in mare gli animali, anche se muniti di museruola, a meno che non si tratti di cani da salvataggio accompagnati da bagnino con apposito brevetto, cani per non vedenti o a guardia di lidi. E’ vietato fare fuochi pirotecnici o distribuire volantini senza le opportune autorizzazioni (laddove previste). I concessionari di aree demaniali devono assicurare l’accesso al mare ai portatori di handicap, devono curare la pulizia della spiaggia in concessione e delle aree limitrofe non in concessione per almeno un fronte pari a 25 metri, devono disporre di isole ecologiche per la differenziazione dei rifiuti. Sono previste sanzioni in caso di trasgressioni accertate dalle forze dell’ordine preposte ai controlli.

«La raccolta differenziata dei rifiuti nel nostro Comune sta ottenendo risultati eccellenti. – afferma il sindaco Italo Voza – Quest’anno, nella classifica dei Comuni Ricicloni di Legambiente abbiamo ottenuto il primo posto in provincia di Salerno tra i comuni fra i 20 mila e i 50 mila abitanti. Per cui invito i bagnanti, i residenti e i gestori di strutture ricettive e balneari a rispettare l’ambiente partendo dalla corretta differenziazione dei rifiuti. Perché il futuro del nostro ambiente e la sua salvaguardia dipendono principalmente dalle nostre azioni. Invito, inoltre, tutti, a rispettare rigorosamente le norme che riguardano la sicurezza personale e degli altri, sia in spiaggia che in mare».

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
eliambulanza
Va alla ricerca di origano e finisce in un dirupo, ferito 57enne

agropoli_eventi
Agropoli, tutto pronto per la Notte Blu. Ci sarà anche il presidente della Fee

velia-700
Ad Ascea una giornata dedicata al parco archeologico di Velia

Chiudi