Agropoli: gemellaggio in vista con Manizales

AGROPOLI. Sarà siglato con ogni probabilità il prossimo settembre il gemellaggio tra il comune cilentano e quello colombiano di Manizales. Il rapporto tra le due città si è consolidato negli ultimi anni grazie alla partecipazione dei sudamericani al torneo internazionale di calcio giovanile “Città di Agropoli”. Quest’anno una delegazione di Manizales ha incontrato l’assessore allo sport Eugenio Benevento aprendo le porte ad un gemellaggio e invitando ufficialmente gli amministratori agropolesi in Colombia per il prossimo settembre per ufficializzare il rapporto di amicizia.

Il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, ha accolto positivamente la proposta e nei giorni scorsi ha anche inviato un video messaggio di saluto ai cittadini del centro colombiano e al collega Jorge Eduardo Rojas Giraldo, dicendosi felice della possibilità di un gemellaggio tra le due città.

Manizales è un comune di quasi 400mila abitanti che sorge nel nord dell’asse colombiano del caffè, vicino al vulcano Navado Del Ruiz; è anche chiamata “La ciudad de las puertas abiertas” (“La città delle porte aperte”) o “Manizales del alma”, per il pasodoble taurino che ha il suo nome.

Manizales, che è anche capoluogo del distretto di Caldas, è conosciuta per la fiera annuale Feria anual, il festival internazionale di teatro Festival Internacional de Teatro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.