Ad Ascea si presenta il volume “Salerno una Provincia da Gustare” - Info Cilento
Spazio Disponibile
Spazio Disponibile
Spazio Disponibile
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Ad Ascea si presenta il volume “Salerno una Provincia da Gustare”

Ad Ascea si presenta il volume “Salerno una Provincia da Gustare”

Giovedì 30 aprile, alle ore 18:00, presso la Sala Senofane della Fondazione Alario per Elea-Velia Onlus, si terrà la presentazione del volume di Enzo Landolfi “158 Comuni Ricette Filmati. Salerno una Provincia da Gustare”, a cura di printartEdizioni.
“L’intento di Provincia da Gustare, nata nel 2001 come trasmissione televisiva – dichiara l’autore, giornalista originario di Buccino – è stato quello di offrire una ricognizione socio-antropologica dell’intero territorio salernitano”. E continua: “Muovendo dalle tradizioni culinarie ed enologiche, la trasmissione ha esaltato i meriti di uomini e donne che sono depositari di un’antica cultura contadina, di forme d’arte, di un patrimonio etico che va salvaguardato e trasmesso alle generazioni future”.
Alla presentazione, coordinata dal moderatore Marco Fenucciu, interverranno: Vincenzo Pizza, consigliere delegato alla cultura Comune di Ascea – Ferdinando De Luca, vicesindaco delegato alla cultura Comune di San Mauro la Bruca – Domenico Scarabino, coautore – Vincenzina Esposito, responsabile scientifico Biblioteca Alario.
Al dibattito con l’autore parteciperanno anche i volontari impegnati nel progetto di Servizio Civile Nazionale “La Dieta Mediterranea on table and tablet”, promosso dalla Fondazione Alario nell’ambito del programma europeo Garanzia Giovani.
“Il progetto di SCN – spiega Maria Rosaria Nese, progettista e direttore dei servizi formativi della Fondazione Alario – intende favorire il recupero, la conservazione, la valorizzazione del patrimonio immateriale di tradizioni gastronomiche e culturali legate al contesto della Dieta Mediterranea, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità”. E continua, sottolineando le analogie con il lavoro di Landolfi: “Le operazioni di recupero di questo patrimonio saranno attuate mediante una ricerca-azione sul territorio, attraverso interviste, visite a comunità rurali, riprese filmate e fotografiche, consultazioni di archivio, fino alla digitalizzazione del materiale acquisito e alla sua trasposizione in un archivio interattivo”.
Recensioni sull’opera
“L’opera di Enzo Landolfi è insieme summa mirabilis di tradizione, cultura, socializzazione e scienza, ma è anche l’inno immediato e spontaneo ad un modello alimentare, la dieta mediterranea, che si caratterizza essenzialmente per un’alimentazione composta da cibi naturali privi di additivi e conservanti chimici, abbinata ad uno stile di vita che privilegia soprattutto l’attività fisica in un ambiente sano e rispettoso del benessere psicofisico”. (Angelo Catalano e Luigi Bracesco)
“Non si commetta l’errore di considerare il libro un mero elenco – sia pure assolutamente pregevole – di centocinquantotto ricette raccolte qua e là in un breve tour del territorio salernitano […] e preparate nel corso di altrettanti trasmissioni televisive, curate dal giornalista e dal suo staff […] il cui contenuto, inserito in un idoneo supporto mediale, è stato accluso al testo cartaceo […] Infatti, i veri protagonisti delle trasmissioni di Enzo Landolfi sono uomini e donne che, oltre ad illustrare le prelibatezze culinarie, raccontano in un idioma rigorosamente dialettale gli usi, i costumi, le bellezze ma anche i disagi della vita in quei luoghi […] Ecco perché Salerno una Provincia da gustare non può essere considerato una carrellata di ricette ma l’indagine più sistematica ed esaustiva che sia stata mai effettuata sulle tipicità culinarie e agroalimentari di “una provincia cibica per eccellenza”, come ama dire l’amico Antonio Vacca”. (Mario Infante)

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... Attualità
Anche Castellabate ad Expo 2015

Anche nel Cilento il “concertone” del Primo Maggio

Il vincitore di San Remo Giovani, Giovanni Caccamo, in concerto nel Cilento

Chiudi