Elezioni Regionali: Alfieri si dimette aspettando il consiglio. Ecco l'escamotage 2.0 - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Elezioni Regionali: Alfieri si dimette aspettando il consiglio. Ecco l’escamotage 2.0

alfieri_landolfi
Elezioni Regionali: Alfieri si dimette aspettando il consiglio. Ecco l’escamotage 2.0

AGROPOLI. Il sindaco Alfieri si è dimesso. E’ oggi il giorno decisivo per conoscere se sarà tra i candidati del Pd. A Napoli si chiudono le liste e il primo cittadino, dopo aver incassato l’ok della direzione provinciale, attende l’ok di quella regionale. Non dovrebbero esserci problemi per vedere il suo nome tra i candidati consiglieri, ma sono da verificare le condizioni che detterà il partito affinché ciò avvenga. Esclusa l’ipotesi di proseguire l’iter di incompatibilità, resta quella delle dimissioni che il sindaco ha deciso di seguire. In realtà, però, i tempi tecnici affinché ciò avvenga non ci sono e per questo Alfieri potrebbe varare l’Escamotage 2.0.

L’obiettivo sarebbe infatti quello di far dimettere anche il consiglio comunale. Le dimissioni sono arrivate ieri. Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia sono già in fermento e accusano Alfieri che soltanto fino ad un mese fa annunciava che non avrebbe mai lasciato il paese in mano ad un commissario. Commissario che verrà nominato dal Prefetto e rimarrà in carica fino alle elezioni comunali del maggio 2016.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Politica
A smartphone user shows the Facebook application on his phone in the central Bosnian town of Zenica, in this photo illustration, May 2, 2013. Facebook Inc said July 24, 2013 that revenue in the second quarter was $1.813 billion, compared to $1.184 billion in the year ago period.  REUTERS/Dado Ruvic /Files (BOSNIA AND HERZEGOVINA - Tags: SOCIETY SCIENCE TECHNOLOGY BUSINESS)
Facebook lancia un nuovo algoritmo per notizie e notifiche

progetto_pip2
Agropoli: ecco come cambia il volto della frazione Mattine | FOTO

image
Agropoli, porto off limits: la settimana prossima la rimozione del mortaio

Chiudi