Serie D, poker dell'Agropoli al Tiger Brolo - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Homepage

Serie D, poker dell’Agropoli al Tiger Brolo

agropoli brol
Serie D, poker dell’Agropoli al Tiger Brolo

SERIE D – Convincente prova dei delfini in casa contro il Tiger Brolo, decidono le doppiette di Ragosta e Arena. Delfini secondi a pari punti con il Rende.

AGROPOLI: Maiellaro, Viscardi, Russo, Esposito (25′ st Cascone), Panini, Scognamiglio, Siano, Alfano, Beretti (32′ st Clara), Ragosta (30′ st Arena), Canotto.
a disposizione: De Luca, Napoli, Alleruzzo, Capozzoli, Abate
allenatore: Rigoli

TIGER BROLO: Mannino, Ferrante, Zingales, Perricone, Kouadio (3′ st Valenti), Falanca, Lupo, De Cristoforo, Sparacello (20′ st Carbonaro), Di Senso (10′ st Saani), Calabretta
a disposizione: Patti, Schirò, D’Emanuele, Cirianni, Aloe, Calabrese
allenatore: Galfano

RETI: 29′ pt e 18′ st Ragosta, 35′ st e 37′ st Arena (A)
AMMONITI: Arena (A), Ferrante (TG)
ESPULSI: Mannino, Falanca (TG); dalla panchina Sparacello e l’allenatore Galfano (TG)
NOTE: giornata soleggiata; recupero 0′ pt e 2′ st; spettatori 400 circa

DSCF3287

Il rigore di Arcangelo Ragosta per il 2-0

Un’Agropoli convincente supera un modesto Tiger Brolo martoriato anche dalle decisioni dell’arbitro che ne spedisce ben quattro (allenatore compreso) fuori dal terreno di gioco. Non sarà questo comunque a decidere la sfida perchè per tutti novanta minuti è un monologo dei cilentani che passano in vantaggio grazie ad una punizione magistrale da venticinque metri di Ragosta. Gol nel primo parziale non ne arrivano più ma potrebbe essere molto più pesante il passivo se l’arbitro non avesse annullato un gol probabilmente regolare a Ragosta. La ripresa dopo l’inferiorità numerica degli ospiti non ha più senso, Ragosta chiude in pratica i giochi dopo una ventina di minuti su calcio di rigore. Nella stessa occasione c’è l’espulsione dell’estremo difensore siciliano. La gara prosegue su ritmi blandi, i delfini mettono a segno altre due reti con Arena (una su assist di Clara) ma potrebbero dilagare ancor di più. Nella giornata nella quale il Torrecuso si esclude definitivamente dalla lotta visto il forfait di Agrigento rimane il Rende che vince con una rete di Zangaro a Marcianise. Proprio i neroverdi saranno il prossimo avversario dei delfini in un match che deciderà molto in questo finale di stagione.

 

DSCF3294

Il saluto a fine gara dei calciatori

Interviste:
Chiamato a commentare la situazione di Agrigento il tecnico Rigoli non si sbilancia: “Non conosco i motivi del forfait. In generale però rinunciare ad una partita è una macchia nera, non giudico però perchè sono situazione nella quali bisogna starci dentro quindi preferisco non esprimermi in merito”. Di situazioni difficili ce ne sono state anche ad Agropoli con la squadra che martedì ha disertato l’allenamento: “Non entro nel merito di martedì, continuiamo ad andare per la nostra strada”. Sulla sfida è quasi totalmente soddisfatto: “Siamo stati quasi perfetti, per intensità e ritmo. Stiamo bene fisicamente ma se devo essere onesto abbiamo trovato una squadra già in forma noi abbiamo proseguito solo il percorso”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Homepage, Sport
eduardo_doddato
Nuovo Soprintendente Bap, gli auguri della comunità degli Alburni

elezioni_regionali
Regionali: ci siano pochi candidati nel Vallo di Diano

Il Porto di Palinuro
Trasporti: in regione interrogazione su Palinuro Express e Metrò del Mare

Chiudi