Transessuale aggredito, due persone finiscono nei guai. Misura cautelare emessa dal Gip

Due attività delle forze dell'ordine: misura cautelare per due dopo l'aggressione a un transessuale, divieto di avvicinamento per uno stalker

Aggredito transessuale, misura cautelare per due persone. La squadra mobile di Salerno ha dato esecuzione al provvedimento emesso dal Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di due persone. Entrambe sono state sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Transessuale aggredito: i fatti

La misura è stata emessa in quanto, a seguito di investigazioni, sarebbe emerso che i due abbiano aggredito un transessuale dedito ad attività di prostituzione. In particolare gli avrebbero anche sottratto la borsa, contenente 220 euro ed altri effetti personali.

Il transessuale aggredito ha denunciato i fatti permettendo alle forze dell’ordine di avviare le indagini sul caso e di risalire alle due persone che ora sono state sottoposte a misura cautelare.

Atti persecutori: misura cautelare anche nei confronti di un 43enne

Sempre a Salerno, i carabinieri di Mercatello hanno applicato la misura cautelare del divieto di avvicinamento, emessa dal Gip del Tribunale di Salerno nei confronti di un 43enne.

Il provvedimento richesto dalla Procura è conseguente atti persecutori e lesioni che l’uomo avrebbe posto in essere nei confronti dell’ex moglie.

Proseguono le attività di controllo e di indagine sul territorio da parte delle forze dell’ordine. L’obiettivo è quello di garantire sempre di più la sicurezza dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche