Agropoli, fondi Pnrr per la digitalizzazione

Il Comune di Agropoli ottiene circa 600mila euro

C’è anche il comune di Agropoli tra i numerosi enti locali che hanno ottenuto fondi Pnrr per la digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella Pubblica Amministrazione. Nello specifico l’Ente agropolese può sorridere per l’assegnazione di contributi per complessivi 600 mila euro. Soddisfatto l’assessore Emidio Cianciola che ha appunto la delega al Pnrr.

Fondi Pnrr per il Comune di Agropoli: la destinazione

Il primo finanziamento prevede l’implementazione di un piano di migrazione al cloud delle base dati e delle applicazioni e servizi dell’amministrazione. Per questo il comune di Agropoli ha annunciato di aver ottenuto 252mila euro derivanti appunto dai bandi Pnrr. 280 mila euro, invece, permetteranno il miglioramento dei siti web delle pubbliche amministrazioni e di eventuali servizi digitali per il cittadino secondo modelli e sistemi progettuali comuni.

Poco meno di 73mila euro, infine, serviranno al Comune di Agropoli per l’attivazione sulla piattaforma PagoPa dei servizi di incasso dell’Ente.

L’importanza delle risorse

I finanziamenti Pnrr risultano importantissimi per il miglioramento dei servizi in favore dei cittadini, soprattutto in comuni come Agropoli che hanno bilanci in sofferenza. Lo sa bene l’attuale sindaco Roberto Mutalipassi, che ha svolto il ruolo di assessore al bilancio già negli ultimi cinque anni e che continua a mantenere tale delega.

Ti potrebbe interessare anche