Polizia Municipale di Agropoli: domani arriva il nuovo comandante

Arriva un super funzionario: part-time dovrà gestire le principali aree del Comune

È previsto per domani l’avvicendamento al vertice della polizia municipale di Agropoli. Maurizio Sergio Cauceglia lascerà il posto al capaccese Antonio Rinaldi. Un provvedimento contestato dalla cittadinanza che ha ulteriormente minato l’amministrazione comunale che vive un periodo di grande impopolarità.

La scelta di Rinaldi per la Polizia Municipale di Agropoli

La scelta di Rinaldi, inoltre, appare a molti inopportuna per i compiti che gli verranno assegnati. Non soltanto vertice della polizia municipale ma probabilmente responsabilità anche sulle aree commercio, suap e demanio. Il tutto con un contratto part-time.

Insomma Rinaldi sarà un super funzionario per sole 18 ore settimanali. Riuscirà a gestire in così poco tempo i settori cardine dell’Ente in un momento in cui il commercio è in crisi, c’è da affrontare la questione relativa alle concessione demaniali e bisognerà gestire un territorio che da tempo richiede più sicurezza?

Le contestazioni

Per Mutalipassi, che ha etichettato la sua scelta come un atto di ordinaria amministrazione, la risposta è affermativa, per le minoranze no. I gruppi di opposizione, infatti, attendono di conoscere gli atti sulla nomina del comandante della polizia municipale per valutare la possibilità di ricorrere al Tar. Anche i sindacati sono sul piede di guerra.

Cauceglia, invece, è pronto a farsi da parte. Sperava soltanto che il sindaco avesse un altro atteggiamento e dichiarasse la sua volontà apertamente anziché manifestare apprezzamento anche pubblicamente per il suo operato nel mentre richiedeva nuovo personale al comune di Capaccio Paestum per metterlo da parte. Un atteggiamento simile lo ha subito anche Agostino Sica che dopo anni al settore lavori pubblici sarà assegnato ad altre aree.

Nei prossimi giorni potrebbero esserci novità in merito. Di certo la nomina del nuovo comandante della Polizia Municipale di Agropoli non chiuderà il caso.

Un commento

  1. Al peggio non c’è mai fine, fino a quando nella “Magistratura” con la “M” Maiuscola,ve ne sia ancora qualcuno onesto, che intervenga come deve e avrebbe dovuto fare già da tempo ,non contro i poveri fessi indifesi ma contro i potenti dei quali “SEMBRA” avere paura.
    VERGOGNATEVI!!!!!

Ti potrebbe interessare anche