Ospedale di Vallo: garanzie dall’Asl Salerno

Incontro tra il sindaco Antonio Sansone e il dg dell'Asl Salerno, Gennaro Sosto

Dal problema delle cucine ancora chiuse alla grave carenza di personale, soprattutto medico. Il sindaco Antonio Sansone ha incontrato il neo direttore generale dell’Asl Gennaro Sosto per discutere della situazione dell’ospedale di Vallo della Lucania.

Ospedale di Vallo: le richieste

«Il San Luca – ha ribadito il primo cittadino – deve essere riorganizzato. Vanno fatti al più presto i concorsi per i primari. Ad oggi quasi tutti reparti sono guidati da facenti funzione».

Le rassicurazioni

Da parte sua il direttore generale ha dato la massima disponibilità a recepire le istanze degli amministratori cilentano. Ha promesso di raggiungere presto l’ospedale di Vallo per un sopralluogo.

Anche per le cucine ha rassicurato che saranno avviati i lavori per riaprire il centro cottura interno. Occorre un investimento di oltre 800mila euro. Nell’attesa, i pasti saranno almeno confezionati a Vallo della Lucania.

Insieme al primo cittadino hanno partecipato all’incontro anche alcuni operatori che da oltre nove mesi sono costretti a raggiungere Tito in provincia di Potenza per preparare i pasti.

Intanto sull’ospedale di Vallo interviene anche il gruppo di minoranza con il capogruppo Marcello Ametrano che in una mozione ha chiesto interventi urgenti per far rientrare il Dea di primo livello nella rete oncologica regionale da cui è stato parzialmente escluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.