Elezioni politiche: Cuomo punta alla candidatura con i Liberali

Politiche giovanili, Sud competitivo, tassazione agevolata. Questa la ricetta del Presidente dei Liberali Moderati, Stefano Maria Cuomo, possibile candidaro alla Camera alle prossime elezioni politiche.

“Il Cilento sempre più isolato, da troppo tempo. I problemi sono tanti forse troppi, ingiustificabili e stritolano il tessuto sociale dell’intero territorio, provocandone malessere e, peggio ancora, un giustificato spopolamento. Ogni tentativo di sviluppo, di ogni singolo borgo o comunità locale, di un singolo Amministratore, trova un limite che diventa invalicabile anno dopo anno, mandato dopo mandato. Nonostante le buone intenzioni di questi piccoli Comuni e dei loro amministratori, nonostante l’azione di una Next Generation Eu che prevede una disponibilità economica e finanziaria per una realizzazione o una ottimizzazione di opere infrastrutturali rivolte verso questo territorio dimenticato dalla Politica di Palazzo, le Istituzioni, al momento, non fanno intravedere un orizzonte di una svolta, di una inversione di rotta ma è da domandarsi il motivo per il quale la Politica non ascolta la Politica, se pur di un piccolo Comune o Borgo Cilentano”, spiega l’esponente dei liberali. 

“Le campagne elettorali, da sempre, vengono accompagnate dal tema di ingovernabilità, di immobilismo ma anche di assuefazione e rassegnazione.

E il motivo di individuare un parlamentare nel territorio è questo, recuperare nei singoli Borghi quella dignità politica, esaurita nelle giovani generazioni, per realizzare una Rete politica/civica che possa avere la giusta voce sui tavoli di Governo, provinciale e regionale. Se un borgo non è rispettato dalla Politica, offre un ulteriore valido motivo ai giovani di allontanarsi dalla propria terra per mancanza di servizi infrastrutturali che crede di trovare nei centri più grandi, immaginando che la politica sia ben altro e si interessi di ben altro. Anche questo è motivo di quell’esodo biblico che negli ultimi 10 anni e più hanno visto attori principali gli stessi giovani e giovani famiglie. L’evoluzione o meglio l’involuzione delle presenze di Movimenti civici locali per lo più di carattere familiare è, secondo noi, la principale motivazione del baratro che si è creato tra la Politica e i territori, questo è il motivo principe che vede coinvolti noi Liberali Campani nelle prossime politiche, per realizzare non solo un lavoro di sorveglianza politica, ma di sensibilità che bisogna offrire sui territori senza alcuna reticenza. Il nostro interesse, attraverso ogni singolo borgo, è di riunire, gli amministratori per offrire una sorte di megafono che, al contrario, porterebbe al collasso se si escludessero questi Borghi e il Cilento da ogni opportunità di sviluppo”, aggiunge. 

“La politica deve riprendere il giusto ruolo e Il nostro candidato sarà scelto ed individuato tra coloro che avranno il coraggio di parlare di politiche giovanili, possibili azioni di sviluppo per un Sud competitivo, immaginando aree industriali a tassazione agevolata in particolare modo per le zone interne del Cilento, una Sanità Rivisitata”, conclude Cuomo.

2 commenti

  1. Caro Stefano,mi piace molto leggere questa notizia,ti sarei grato se tu volessi fornirmi maggiori informazioni e chiarimenti sulla vicenda che se fosse realizzabile avrebbe tutto il mio sostegno, anche se non ho un bacino elettorale di chissà quale portata,ma certamente mi spenderei volentieri per sostenerti in questa nuova avventura politica.

  2. Ridurre il divario tra il palazzo ed i nostri territori è un dovere, si può riuscire nell’intento eleggendo rappresentanti che realizzano quello che promettono 🙂

Ti potrebbe interessare anche