Ferragosto: Agropoli vieta i falò a Capaccio li organizza il comune

Il sindaco di Agropoli, Roberto Mutalipassi, ha disposto il divieto di accendere fuochi e falò sugli arenili cittadini (salvo autorizzati).

Per scongiurare quelli di Ferragosto, dal 14 al 16 agosto, sarà messo in campo un controllo delle spiagge cittadine, a cura di Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Costiera e Polizia Municipale.

“La sicurezza, oltre che la pulizia e il decoro, sono al primo posto. Una scelta doverosa quindi quella messa in campo guardando a quanto accaduto alcuni anni fa con le spiagge lasciate in condizioni precarie e piene di rifiuti, dopo la notte di Ferragosto”.

A Capaccio Paestum, invece, hanno fatto una scelta completamente diversa, riproponendo un’iniziativa di successo già testata negli anni scorsi.

Saranno organizzati dal comune cinque falò lungo le spiagge della Città per illuminare la notte e offrire a cittadini e turisti la tradizione in totale sicurezza.

I cinque punti individuati sono le spiagge collocate tra lido Kennedy e Chelys, tra lido Dum Dum e lido Kennedy, tra lido Nettuno e lido Cerere, tra lido Venere e lido Brigantino e, in località Torre, nella spiaggia adiacente lido Cinzia.

Le aree saranno sorvegliate e controllate dalle autorità competenti.

Ti potrebbe interessare anche