“Cities for life”, Controne aderisce alla giornata internazionale contro la pena di morte

Appuntamento per il 30 novembre. L'iniziativa è stata istituita dalla Comunità di Sant'Egidio nel 2002

CONTRONE. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ettore Poti, ha intenzione di aderire alla giornata internazionale di “Cities for life”; città per la vita; città contro la pena di morte.

L’iniziativa promossa dalla comunità di Sant’Egidio contro la pena di morte: ecco le finalità

La giornata, che si svolge ogni anno il 30 novembre, istituita dalla Comunità di Sant’Egidio nel 2002; la giornata vuole ricordare la prima abolizione della pena capitale; quella del Granducato di Toscana nel 1786.

Questa iniziativa, rappresenterà la più grande mobilitazione abolizionista a livello internazionale, infatti, ad oggi, ha già raccolto tantissime adesioni.

L’Ente, ha deciso di prendere parte a questa iniziativa, al fine di perseguire gli obiettivi primari che caratterizzano una sana collettività, come i valori morali e sociali; viaggiando nell’ottica della sensibilizzazione dei cittadini; verso temi che, a volte, non vengono affrontati nella giusta misura.

Circa 80 città hanno partecipato alla prima edizione nel 2002. Più di 1.850 città, situate in più di 90 paesi inclusi quelli in cui esiste ancora la pena di morte, parteciperanno all’edizione del 2014 .

Il 30 novembre le città partecipanti illumineranno i loro principali monumenti, come il Colosseo a Roma; ed organizzeranno nelle piazze eventi educativi ed artistici per sensibilizzare l’opinione pubblica sul diritto alla vita.