Liquami nel porto di Scario, presentato esposto

«Rischio gravi danni al patrimonio naturalistico e ripercussioni sul settore turistico»

SAN GIOVANNI A PIRO. Un esposto per segnalare criticità presso il porto di Scario. A presentarlo Alberico Sorrentino, consigliere comunale di opposizione, che ha inviato la segnalazione alla Procura della Repubblica, alle forze dell’ordine e al sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo.

Liquami nel porto di Scario: l’esposto

«In località Porto del Comune di Scario nella giornata del 3 agosto, alle ore 19,00, venivano rinvenuti sversamenti in mare di liquidi melmosi e maleodoranti di dubbia natura provenienti presumibilmente dal Vallone San Luca», scrive Sorrentino. Di qui la richiesta di verificare l’origine degli sversamenti al fine di comprendere se possano configurarsi reati ambientali.

Il commento

«L’inquinamento ambientale eventualmente perpetrato, oltre ad arrecare gravi danni al patrimonio naturalistico che rappresenta il fiore all’occhiello del territorio, potrebbe avere ripercussioni ancora più gravi sul settore turistico/ricettivo già segnato da un’estate che stenta a decollare a causa del crollo del flusso turistico», osserva il consigliere del gruppo “Liberi di Scegliere”.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente